Seven (Soft Machine)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Seven
Artista Soft Machine
Tipo album Studio
Pubblicazione 1973
Durata 43 min : 15 s
Tracce 12
Genere Jazz
Rock progressivo
Rock psichedelico
Etichetta Columbia Records
Produttore ?
Soft Machine - cronologia
Album precedente
(1973)
Album successivo
(1975)

Seven è un album del 1973 del gruppo progressive rock e Jazz Fusion inglese Soft Machine, che furono una delle band centrali della scena di Canterbury. Il bassista Roy Babbington, che aveva già contribuito agli album Fourth e Fifth su contrabbasso, ha sostituito Hugh Hopper.

Lista delle tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. "Nettle bed" (Karl Jenkins) – 4:47
  2. "Carol Ann" (Karl Jenkins) – 3:48
  3. "Day's eye" (Mike Ratledge) – 5:05
  4. "Bone fire" (Mike Ratledge) – 0:32
  5. "Tarabos" (Mike Ratledge) – 4:32
  6. "D.I.S." (John Marshall) – 3:02
  7. "Snodland" (Karl Jenkins) – 1:50
  8. "Penny hitch" (Karl Jenkins) – 6:40
  9. "Block" (Karl Jenkins) – 4:17
  10. "Down the road" (Karl Jenkins) – 5:48
  11. "The German lesson" (Mike Ratledge) – 1:53
  12. "The French lesson" (Mike Ratledge) – 1:01

Componenti del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

  • Mike Ratledge - Lowrey Holiday organo De Luxe, piano elettronico Fender Rhodes, sintetizzatore AKS
  • Karl Jenkins - oboe, sassofono baritono, sassofono soprano, recorder, piano elettronico Fender Rhodes & Hohner
  • Roy Babbington - basso, contrabbasso
  • John Marshall - batteria, percussioni
Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo