Santuario di Izumo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Il santuario di Izumo o Izumo Taisha (出雲大社? , anche chiamato Izumo Ōyashiro) è uno dei più antichi ed importanti Jinja del Giappone. Il suo nome significa "Grande Santuario di Izumo". È situato a Izumo, nella prefettura di Shimane. Vi si celebrano due festival importanti. Il santuario è dedicato al dio Ōkuninushi-no-mikoto, noto per essere la divinità shintoista del matrimonio.

Uno stile architettonico, il Taisha-zukuri, prende il suo nome dal santuario principale di Izumo Taisha. Questo santuario e gli edifici circostanti sono stati dichiarati tesori nazionali del Giappone.

Origine[modifica | modifica sorgente]

Secondo le due più antiche cronache giapponesi, il Kojiki e il Nihon Shoki, quando il nipote della dea del Sole Amaterasu, Ninigi-no-Mikoto scese dai cieli, il dio Ōkuninushi gli concesse le sue terre. Amaterasu fu compiaciuta da questo gesto e regalò Izumo Taisha a Ōkuninushi.

Culto[modifica | modifica sorgente]

Il santuario ha avuto nella storia, poca o nessuna influenza sul sincretismo buddhista, al contrario della maggior parte dei santuari Shintō in Giappone. Non vi è mai stata nessuna statua del Buddha nell'Izumo Taisha. La dottrina che si pratica nel santuario è conosciuta come Izumo Ōyashiro-kyō.

Il clero del santuario è rappresentato da membri ereditari della famiglia Senge. Il sommo sacerdote è conosciuto come Kokuzō. La leggenda vuole che Ame-no-hohi-no-mikoto, secondo figlio di Amaterasu, fu il primo sommo sacerdote del santuario.

La gerarchia è così organizzata: dopo il sommo sacerdote vengono il kyōtō (教頭, vice-sommo sacerdote), due gongūji (勤宮司, assistente del sommo sacerdote), i negi (禰宜, sacerdote capo), i suoi assistenti i gonnegi (権祢宜, supplente del sacerdote capo), seguiti dai kujō (宮掌, sacerdote) e finalmente i shuten.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]