Rhipsalideae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rhipsalideae
Rhipsalis pilocarpa10.jpg
Rhipsalis pilocarpa
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Caryophyllales
Famiglia Cactaceae
Sottofamiglia Cactoideae
Tribù Rhipsalideae
DC., 1828
Genere

Le Rhipsalideae DC., 1828 sono una tribù della famiglia delle Cactaceae, appartenente alla sottofamiglia delle Cactoideae.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Le Rhipsalideae sono piante epifite o litofite, normalmente pendenti, raramente rampicanti o con arbusti. Il fusto è segmentato, arrotondato o piatto, le areole sono sommerse. I piccoli fiori nascono nelle parti laterali della pianta, sono diurni ma rimangono aperti anche la notte. I frutti, normalmente delle piccole bacche, sono carnosi.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Le piante di questa tribù sono originarie per lo più delle regioni orientali dell'America meridionale. Alcune specie si trovano anche nel centro e nord America. Una specie, la Rhipsalis baccifera, è presente anche nel Vecchio mondo.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

La tribù delle Rhipsalideae, descritta nel 1828 da Augustin Pyrame de Candolle, comprende i seguenti generi:[senza fonte]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica