Pinus coulteri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pino di Coulter
Crw 1691-web.jpg
Pinus coulteri
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Pinophyta
Classe Pinopsida
Ordine Pinales
Famiglia Pinaceae
Genere Pinus
Specie P. coulteri
Nomenclatura binomiale
Pinus coulteri
D.Don, 1837
Sinonimi

Pinus coulteri var. diabloensis
Lemmon
Pinus macrocarpa
Lindl.
Pinus ponderosa subsp. coulteri
(D.Don) A.E.Murray

Areale

Pinus coulteri levila.png

Il pino di Coulter (Pinus coulteri D.Don, 1837) è una conifera appartenente alla famiglia Pinaceae, diffusa nel Nordamerica.[2]

Intitolato in onore di Thomas Coulter, medico e botanico irlandese, che per primo lo scoprì nelle Santa Lucia Mountains della California nel 1831. Anche David Douglas, altro famoso botanico scozzese, durante le sue esplorazioni negli stati dell’Ovest rimase colpito dalla vigoria di questa specie, ed in particolare dalle dimensioni dei coni, così simili, benché di dimensioni maggiori, a quelli del P. sabiniana grazie alla comune presenza di possenti uncini sulla superficie dorsale delle scaglie.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Pino assai rigoglioso è soprattutto noto per generare tra i più grandi coni del genere Pinus, pesanti fio a 3 kg., asimmetrici e di colore marrone chiaro, e fermamente trattenuti ai rami da possenti, corti piccioli di 1-2 cm di diametro. Giunti a maturazione in due anni, in numero non superiore a 5/10 per pianta, i coni liberano centinaia di semi, commestibili, per poi rimanere adesi alla pianta ancora molti anni. Già alla germinazione i semenzali mostrano grande vigoria e struttura massiccia: sono tra i pini a più rapido accrescimento, producendo gemme invernali appuntite, lunghe fino a tre cm. Vegeta fino a 2000 metri slm., cresce preferibilmente su terreni sciolti e non teme freddi intensi ed estati poco piovose. Tronco diritto, con diametro di oltre 1 metro a maturità, con corteccia spessa a grosse scaglie longitudinali di colore grigio scuro rossastro, presenta rami possenti che si estendono lateralmente fino a 5-7 metri dalla base del tronco, con decorso orizzontale. Esprime al meglio la sua magnificenza come esemplare isolato in uno spazio di almeno 5/700 mq, dove sviluppa una forma ad ampia cupola, perfettamente simmetrica, alto fino 15 metri che può raggiungere rapidamente al ritmo di 1 metro l’anno. Generalmente le parti prossimali dei rami sono spoglie e la vegetazione si addensa alle loro estremità, che tendono a rivolgersi verso l’alto. Questo contribuisce ad alleggerire l’immagine di questa pianta imponente. Gli aghi sono di colore verde bluastro, lunghi fino a 30 cm, spessi 2 mm, rigidi, in gruppi di tre per ogni fascetto caratterizzato a sua volta da una guaina persistente di 2/3 cm.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Farjon, A., 2013, Pinus coulteri in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ Pinus coulteri in The Plant List. URL consultato il 27 agosto 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Burns, R. M. and Honkala, B. H., Silvics of North America, Washington, DC, USDA, Forest Service, 1990.
  • Farjon, A., A Handbook of the World's Conifers, Leida, Koninklijke Brill, 2010.
  • Lanner, R. M., Conifers of California, Los Olivos, California, Cachuma Press, 1999.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]