Pietra di Scone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Pietra di Scone sul trono delle incoronazioni a Westminster Abbey, 1855.

La Pietra di Scone o Pietra del Destino o Pietra dell'incoronazione (in inglese: Stone of Scone o Stone of Destiny o Coronation Stone) è una pietra a forma di grossolano parallelepipedo in Arenaria rossa sulla quale furono incoronati i sovrani scozzesi da Kenneth I di Scozia a Carlo II.

La leggenda la proclamava la pietra sulla quale Giacobbe aveva ricevuto una visione, e che la frattura che presenta fosse derivata dal colpo infertole da Mosè per renderla capace di portare acqua[1].

Si trovava a Scone, villaggio della Scozia centrale cui deve il nome, a nord-est di Perth: ha fatto ritorno in Scozia solo nel 1996, dopo che fu trasportata a Londra da Edoardo I nel 1296 e posta sotto il trono delle incoronazioni (coronation chair) nell'Abbazia di Westminster. Ora è custodita al castello di Edimburgo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ David Lister (June 15, 2008). "Stone of Destiny a 'fake to dupe invading English', Abbot of Scone hid real stone from Edward I, says Salmond". The Times. "The stone, said to have been used in the coronation of early Scottish monarchs and in Biblical times by Jacob as a pillow, is one of the earliest symbols of Scottish nationhood and has been an emblem of strained relations with England ever since it was stolen by Edward I in 1296. ... He said that monks at Scone Abbey had probably duped the English into believing that they had stolen the stone when in fact they took a replica."


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Manuela Mazzi, Il Segreto della Colomba[Recensioni 1], Photo Ma.Ma. Edition, Minusio (Svizzera), 2013 - Testo di narrativa, genere thriller

Note 2[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Segreto della Colomba è stato recensito su Thriller Cafè; su Dusty Pages; su Mangialibri; e su diversi altri quotidiani, radio e media elettronici