Pierre Gamarra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pierre Gamarra

Pierre Gamarra (Tolosa, 10 luglio 1919Argenteuil, 20 maggio 2009) è stato uno scrittore, poeta e drammaturgo francese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Pierre Gamarra fu un poeta, romanziere e critico. Fu anche autore di spettacoli teatrali. Il suo lavoro per i giovani è spesso insegnato nelle scuole francesi. Viene considerato uno degli autori francesi più interessanti per la gioventù[1], sia in prosa che in poesia. I suoi racconti e poesie sono particolarmente ben noti agli studiosi. Infatti, gli insegnanti di letteratura francese trovano nella sua poesia, in particolare, assonanze mnemoniche notevoli. Questa parte del suo lavoro ha una costante preoccupazione pedagogica: quella di dare al pubblico infantile il piacere del testo.

Nel 1951, Pierre Gamarra venne sollecitato dagli scrittori Jean Cassou, André Chamson e Louis Aragon ad assumere la responsabilità della redazione della rivista letteraria, Europe,[2] sotto la direzione di Pierre Abraham, al quale successe poi alla testa della rivista nel 1974. Egli fu anche sia critico letterario che collaboratore regolare dell'ebdomadario della CGT, La Nouvelle Vie ouvrière (La nuova vita operaia).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ « la sua scrittura ha un posto speciale nella letteratura per l’infanzia: si leggono le sue poesie nelle scuole, le si insegna, si imparano. Così la molto rispettabile e rispettata Enciclopedia Britannica lo considera uno dei pochi praticanti deliziosi con notevoli competenze tecniche (creatore di un delizioso senso dell'umorismo e di una tecnica notevolmente grande) della letteratura per l'infanzia. ». - Guillaume de Toulouse-Lautrec, Prefazione à Paese mio Occitania, p.12, 2009.
  2. ^ Il suo primo contributo alla rivista era stato un poema pubblicato nel numero di maggio del 1948, a pag. 45: « Ode à l'Amérique ».

Opere tradotte in italiano[modifica | modifica sorgente]

  • L'Avventura del serpente piumato, Paravia, Torino 1964
  • Il Mistero della Berlurette, traduzione, introduzione e note di Ugo Piscopo, G. B. Palumbo, Palermo 1972
  • Editori riuniti, Roma 1975 :
    • Parole e animali
    • La Festa dei costumi
    • Impara a leggere

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 112721289 LCCN: n50016721