Piano (strategia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il piano è un insieme di scelte e regole, solitamente organizzate nel tempo, per il conseguimento di un determinato obiettivo nel futuro. Il significato del termine è amplissimo ed è funzione del contesto in cui è utilizzato e del soggetto interessato.
Alcuni esempi:

  • il piano di studio per un esame universitario, formulato dallo studente (o dal professore),
  • il piano di produzione di un'impresa industriale, formulato dalla direzione produzione,
  • il piano regolatore di un'aerea metropolitana, formulato dalle autorità competenti sul territorio,
  • il piano di aiuti per un'area geografica o nazione in crisi,
  • il piano di attacco o intervento nella strategia militare.

Spesso usato come sinonimo, il programma è in realtà la versione operativa del piano (da cui discende), in quanto definisce il percorso per raggiungere l'obiettivo prefissato, tenendo conto delle risorse disponibili, delle attività da intraprendere e dei tempi necessari per realizzarle. La pianificazione è quindi la formulazione di uno o più piani coerenti tra di loro, così come la programmazione è la formulazione dei percorsi per soddisfare gli obiettivi pianificati.

Ambiti specifici di pianificazione[modifica | modifica wikitesto]

Piani di natura civile, sociale, economica[modifica | modifica wikitesto]

L'elenco che segue rimanda alla descrizione di noti piani formulati per l'aiuto alle popolazioni, per la valorizzazione del territorio, per contrastare la concorrenza in ambito continentale o mondiale, ecc.

Piani in ambito militare[modifica | modifica wikitesto]

Spesso in ambito militare, informatico ed industriale è usata l'espressione piano B, usata anche in ambito popolare, per significare un piano secondario, di emergenza, da attuare nel caso che il piano principale (piano A) fallisca o diventi inattuabile.

Se l'obiettivo che si persegue è importante, è utile avere un piano B, concepito insieme al piano A. Per maggiore sicurezza si possono ipotizzare anche piani C etc. in modo da non ritrovarsi spiazzati quando i piani A e B falliscono.

L'elenco che segue rimanda a noti piani militari nella storia della guerra, spesso resi famosi da trasposizioni cinematografiche.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]