Pezophaps solitaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Solitario di Rodrigues
Leguat1891solitaire.jpg
Pezophaps solitaria
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EX it.svg
Estinto (1740 circa)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Columbiformes
Famiglia Columbidae
Sottofamiglia Raphinae
Genere Pezophaps
Strickland, 1848
Specie P. solitaria
Nomenclatura binomiale
Pezophaps solitaria
(J.F.Gmelin, 1789)
Sinonimi
  • Didus nazarenus
  • Pezophas minore
  • Pezophas solitarius
  • Didus solitarius

Il solitario di Rodriguez (Pezophaps solitaria) era un uccello inadatto al volo appartenente ai columbiformi endemico dell'isola di Rodrigues, nelle Isole Mascarene. Appartiene alla stessa sottofamiglia del dodo (Raphinae).

Estinzione[modifica | modifica wikitesto]

Fu avvistato la prima volta da François Leguat, capo di un gruppo di profughi Ugonotti rifugiatisi sull'isola nel 1691. Leguat descrisse alcune abitudini di questi uccelli, come la nidificazione solitaria; gli ugonotti ne apprezzavano il sapore, soprattutto quello degli esemplari più giovani.

A causa della predazione umana, alla quale si sommò quella dei gatti introdotti sull'isola, la specie declinò rapidamente e già nel 1755 non se ne vedevano più; si stima perciò la data della sua estinzione negli anni compresi fra il 1730 ed il 1760, anche se una datazione precisa è assai difficile, in quanto gli avvistamenti di "solitari" venivano riportati senza specificare su quale isola si fossero effettuati, inoltre venivano descritti come solitari anche altri uccelli, come l'enigmatico oiseau bleu (Porphyrio coerulescens) o il solitario di Rèunion (Threskiornis solitarius).

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

Il solitario di Rodrigues ed il dodo appartengono alla sottofamiglia Raphinae dei Columbidae, anche se alcuni studiosi propongono di elevare la sottofamiglia al rango di famiglia a sé stante (Raphidae). La loro parentela è stata recentemente confermata dalle analisi del DNA mitocondriale, che ha inoltre rivelato la stretta parentela con l'attualmente esistente piccione delle Nicobare (Caloenas nicobarica).

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Di questi uccelli sono state trovate grandi quantità di ossa, ma non se ne conoscono esemplari impagliati. Da descrizione dell'epoca, i solitari di Rodrigues possedevano un grosso sperone sul tallone; tale sperone era probabilmente riposto in un astuccio di pelle e veniva usato come arma (un simile sperone è presente nelle oche canadesi).

Le coppie erano fortemente territoriali; esse prendevano possesso di un terreno dove nidificare e ne scacciavano gli intrusi colpendoli con le ali, che erano dotate di un ispessimento osseo appositamente evoluto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Pezophaps solitaria in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli