Pelorosaurus conybearei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pelorosaurus
Stato di conservazione: Fossile
Pelorosaurus.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Superordine Dinosauria
Ordine Saurischia
Sottordine Sauropodomorpha
Infraordine Sauropoda
Famiglia Brachiosauridae
Genere Pelorosaurus
Specie P. conybearei
Nomenclatura binomiale
Pelorosaurus conybearei


Il pelorosauro (Pelorosaurus conybearei), il cui nome significa "lucertola mostro", era un gigantesco dinosauro quadrupede caratteristico del Cretacico inferiore, i cui resti sono stati rinvenuti nei famosi giacimenti del Weald nell'Inghilterra meridionale. Descritto per la prima volta da Mantell nel 1850, questo dinosauro è però poco conosciuto, data la scarsità dei resti fossili.

Specie[modifica | modifica sorgente]

Vertebra di Pelorosaurus conybearei

Un parente del Brachiosaurus[modifica | modifica sorgente]

Pelorosaurus era un erbivoro gigantesco, dalle dimensioni straordinarie: l'altezza doveva aggirarsi sui 12 metri, mentre la lunghezza poteva arrivare ai 22 metri. Il peso è stimato intorno alle 40-45 tonnellate. Il pelorosauro era un erbivoro dal collo lunghissimo, brucatore delle cime degli alberi, appartenente al gruppo dei sauropodi. Probabilmente questo animale era affine, anche se più snello, al ben più noto Brachiosaurus, vissuto in un'epoca leggermente anteriore.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]