Palus (tribù)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Popolo}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

I Palus sono una tribù Sahaptin citata nel Trattato del 1855 con gli Yakamas (negoziato al Walla Walla Council). Una variante del nome è Palouse, che è il nome dato alla fertile prateria sita negli Stati di Washington e Idaho.

Etnografia[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo fa parte dei popoli di lingua sahaptin di nativi americani insediati nel Columbia Plateau nell'est dello Stato di Washington, nel nord-est dell'Oregon e nel nord-centro dell'Idaho.

La popolazione della regione era costituita da tre gruppi principali, l'alto, medio, e basso gruppo. Le terre da loro occupate comprendevano le zone intorno a corsi d'acqua come il Columbia, lo Snake e il Palouse.

I loro antenati erano nomadi, a seguito della penuria di fonti alimentari nelle diverse stagioni. Come altri popoli nativi americani, i Palus si occupavano della raccolta del cibo, di caccia, pesca, commercio, e fra le loro attività ludiche vi era la danza, lo sport e il gioco d'azzardo. Vivevano nei pressi degli insediamenti di altri gruppi tra cui i Nez Perce, Wanapum, Walla Walla e Yakama.

Nel mese di ottobre 1805, Lewis e Clark incontrarono la tribù, anche se la maggior parte degli uomini erano lontani dalla zona per la carenza di cibo e impegnati nella caccia. Lewis e Clark consegnarono una delle medaglie d'argento della spedizione di pace al capo Kepowhan. I diari del Corps of Discovery descrivono la gente come un gruppo separato e distinto dai Nez Perce.

Essi erano esperti nell'andare a cavallo ed il termine Appaloosa è probabilmente una derivazione da Palouse horse. Centinaia di cavalli tribali vennero abbattuti per paralizzare la tribù durante le guerre indiane nella seconda metà del XIX secolo.

Delegati del popolo Sahaptin
Washington D.C. 1899
University of Washington Digital Collections

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Stuart A. Chalfant, Ethnohistorical reports on aboriginal land use and occupancy: Spokan Indians, Palus Indians, Columbia Salish, Wenatchi Salish, Garland Publishing, 1974, ISBN 0824007824.

  • Note: S. A. Chalfant's report was presented before the United States Indian Claims Commission as docket no. 161, 222, 224.

Benjamin Franklin Manring, The conquest of the Coeur d'Alenes, Spokanes and Palouses: the expeditions of Colonels E.J. Steptoe and George Wright against the "northern Indians" in 1858, Inland Printing Company, 1912.

Roderick Sprague, Handbook of North American Indians. Volume 12. Plateau, Smithsonian Institution, 1998, pp. 352–359, ISBN 0-16-049514-8.

Clifford E., and Richard D. Scheuerman. Trafzer, Renegade Tribe: The Palouse Indians and the Invasion of the Inland Pacific Northwest, Washington State University Press, 1986, ISBN 0874220289.

G., Col. Wright, Great battle of the Spokane plains, Washington Territory, Philadelphia Press, 1858.

  • Note: One and a half columns of text published in the September 23, 1858 issue of The Press, Philadelphia. The newspaper story quotes dispatches sent by Col. G. Wright regarding an "expedition against Northern Indians, camp on the Spokane River, (W.T.), one and a half miles below the Falls, September 6, 1858."

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]