Organizzazione di beneficenza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un'organizzazione di beneficenza è un tipo di organizzazione non a scopo di lucro. Si differenzia dagli altri tipi di organizzazione non profit in quanto si concentra sul raggiungimento di obiettivi filantropici (legati cioè alla carità, all'istruzione, alla religione o ad altre attività di pubblico interesse o bene comune).

La definizione giuridica di organizzazione di beneficenza varia a seconda del Paese e, in alcuni casi, a seconda della regione del Paese in cui l'organizzazione opera. Il regolamento, il trattamento fiscale e il modo in cui la legge influenza le organizzazioni di beneficenza variano anch'essi.

Definizione[modifica | modifica wikitesto]

Una charity in Inghilterra e Galles è un particolare tipo di organizzazione di volontariato. Una organizzazione di volontariato è un organismo istituito per fini caritativi, sociali, filantropici o altri, che è tenuto a utilizzare qualsiasi profitto o l'attivo solo per scopi dell'organizzazione, e non è una parte di qualsiasi dipartimento governativo, autorità locali o di altro organo statutario. Tutte le charities sono organizzazioni volontarie, ma non tutte le organizzazioni di volontariato in Inghilterra e nel Galles sono enti di beneficenza.

Per essere classificata come organizzazione di beneficenza o di carità, una organizzazione di volontariato deve avere obiettivi generali e le finalità caritatevoli. Tutte le finalità dell'organizzazione devono essere caritatevoli, come la carità non può avere alcuni scopi caritatevoli e che sono alcuni che non sono. La legge Charities 2006 fornisce il seguente elenco di scopi di beneficenza.

   1. la prevenzione o la riduzione della povertà    2. la promozione dell'istruzione    3. il progresso della religione    4. la promozione della salute o la salvezza di vite    5. la promozione dello sviluppo della cittadinanza o della comunità    6. il progresso delle arti, cultura, il patrimonio o la scienza    7. la promozione dello sport dilettantistico    8. la promozione dei diritti umani, risoluzione di conflitti o riconciliazione o la promozione dell'armonia religiosa o razziale o di parità e della diversità    9. la promozione della tutela dell'ambiente o al miglioramento   10. il sollievo di chi è nel bisogno, a causa della giovinezza, età, malattia, disabilità, disagio o di svantaggio finanziari di altri   11. la promozione del benessere degli animali   12. la promozione dell'efficienza delle forze armate della Corona o dei servizi di polizia, antincendio e di soccorso o di servizi di ambulanza   13. altri scopi attualmente riconosciuti come aventi carattere sociale e scopi di beneficenza nuovi che sono simili ad un altro scopo di beneficenza.

Una carità deve anche fornire un bene pubblico.

Legalmente, tutti enti di beneficenza devono inoltre essere conformi:

   1. Atti Beneficenza 1992 (Parte III), 1993, 2006: amministratori di organizzazioni di piccole dimensioni Act 2006 (Ufficio del Terzo Settore)    2. Atti fondazione 1925, 2000: le preoccupazioni più recente legge i poteri del trustee in materia di investimenti e delega.    3. Carità regolamento della Commissione: esige il rispetto (a seconda del reddito annuo) sulla presentazione di rendimenti annuali, relazioni e dei conti    4. Conto alla prassi raccomandata (Sorp) 2005: pubblicato dalla Commissione Carità, per quanto riguarda rapporti annuali    5. leggi in materia di trading, attività politiche e di raccolta fondi    6. regolamento che comprende le persone che sono radiato dalla qualità di trustee ai sensi della Legge Beneficenza 1993 o il tuo memorandum e gli articoli.

Prima della legge Charities 2006 la definizione di carità sorte da un elenco di finalità di lucro nei Charitable Usa Act 1601 (noto anche come lo statuto di Elizabeth), che era stato interpretato e ampliato in un notevole corpus di giurisprudenza. In commissari ad uso speciale di v Pemsel Income Tax (1891), Lord McNaughten individuato quattro categorie di carità, che può essere estratto dal Charitable Usi legge e che sono stati la definizione accettata della carità prima della Charities Act del 2006.

   1. la riduzione della povertà,    2. la promozione dell'istruzione,    3. il progresso della religione, e    4. altri scopi considerato benefico per la comunità.

[Modifica] struttura di organizzazione di beneficenza

Nel 2008 ci sono una serie di tipi di struttura giuridica di un ente di beneficenza in Inghilterra e Galles.

   1. Associazione senza personalità giuridica    2. Trust    3. Società a responsabilità limitata    4. Un altro costituzione, come da Royal Charter

L'associazione senza personalità giuridica è la forma più comune di organizzazione nel settore del volontariato in Inghilterra e Galles. Un'associazione senza personalità giuridica è essenzialmente un accordo contrattuale tra gli individui che hanno accettato di unirsi per formare un'organizzazione per uno scopo particolare. Associazione senza personalità giuridica, di norma ha il documento di governo, una costituzione o un insieme di regole, che si occuperà di questioni come la nomina di portatori di carica, e le regole per l'adesione. L'organizzazione non è comunque un'entità giuridica separata. Così non è possibile avviare un'azione legale, non si può prendere in prestito denaro, e non può stipulare contratti a nome proprio. Anche i funzionari possono essere personalmente responsabile se la carità è citato in giudizio o abbia debiti.

La fiducia è essenzialmente una relazione fra tre partiti, il donatore di alcune attività, fiduciari, che detengono le attività ei beneficiari (coloro che sono ammessi a beneficiare della carità). Quando la fiducia ha scopi di beneficenza, ed è un ente di beneficenza, il trust è conosciuto come un trust di beneficenza. Il documento disciplina è il Trust Deed o dichiarazione di fiducia, che entra in funzione una volta che è firmato da tutti gli amministratori. Lo svantaggio principale di un trust è che, come associazione senza personalità giuridica, non hanno un'entità giuridica separata e gli amministratori devono avere una proprietà sua e di stipulare contratti. I fiduciari sono responsabili anche se la carità è citato in giudizio o intervenga con responsabilità.

Una società a responsabilità limitata è una società a responsabilità limitata in cui si limita la responsabilità dei membri. Una società di garanzia non hanno un capitale sociale, ma invece ha membri che sono garanti invece di azionisti. In caso di società in liquidazione i soci accettano di pagare una somma nominale che può essere anche di soli £ 1. Una società a responsabilità limitata è una struttura utile per un ente di beneficenza in cui è auspicabile che gli amministratori di avere la protezione della responsabilità limitata. Inoltre, la carità ha una chiara identità giuridica, e quindi può stipulare contratti, come contratti di lavoro a proprio nome.

Un piccolo numero di beneficenza sono integrati dal Royal Charter, un documento che crea una società con personalità giuridica (o, in alcuni casi, trasforma una carità strutturato come una società in un ente di beneficenza inseriti dalla Royal Charter). La Carta deve essere approvata dal Consiglio della Corona prima di ricevere l'assenso reale. Anche se la natura della carità variano a seconda delle clausole adottate, generalmente un Chartered Royal offrirà una carità la stessa responsabilità limitata in società e la possibilità di stipulare contratti.

Il 2006 Charities Act ha introdotto una nuova forma giuridica di costituzione progettato specificamente per associazioni di beneficenza, l'organizzazione caritatevole Incorporated. Questo non è ancora disponibile per opere di beneficenza per l'uso.

La parola Fondazione non è generalmente usato in Inghilterra e Galles. Di tanto in tanto un ente di beneficenza si usa la parola Foundation come parte del suo nome ad es British Heart Foundation, ma questo non ha alcuna rilevanza giuridica e non fornisce alcuna informazione o il lavoro della carità o come è giuridicamente strutturato. La struttura dell'organizzazione sarà uno dei tre tipi di struttura di cui sopra. [Modifica] La carità di registrazione

Le organizzazioni caritative che hanno un reddito di più di £ 5.000, e per i quali la legge di Inghilterra e Galles si applica, devono registrarsi presso la Charity Commission per l'Inghilterra e il Galles. Per le aziende, la legge di Inghilterra e Galles, di norma si applica se la stessa azienda è registrata in Inghilterra e Galles. In altri casi, se il documento che disciplina non mettere in chiaro, la legge applicabile sarà il paese con il quale l'organizzazione è più collegato.

Quando il reddito di una organizzazione non superi i 5.000 £ non è in grado di registrare come un ente di beneficenza con la Charity Commission per l'Inghilterra e il Galles. Si può, tuttavia, registrati come un ente di beneficenza con HM Revenue and Customs ai fini fiscali solo. Con l'innalzamento del livello di registrazione obbligatoria, a 5000 sterline dalla legge Charities 2006, piccoli enti di beneficenza si può fare affidamento su riconoscimento HMRC alla prova il loro scopo umanitario e confermano la loro non-per i principi di lucro.

Alcune associazioni di beneficenza che si chiamano beneficenza esente non sono tenuti a registrarsi presso la Charity Commission e non sono soggette ad alcuna di poteri di vigilanza della Commissione Carità. Questi enti di beneficenza includono la maggior parte delle università e musei nazionali ed alcune altre istituzioni educative. altri enti di beneficenza sono esentati dalla necessità di registrarsi, ma sono ancora soggetti alla supervisione della Commissione Carità. Le regole sulla beneficenza salvo sono state però modificate dalla legge Charities 2006. Molti enti di beneficenza eccezione sono enti di beneficenza religiose.