Onciale 049

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Onciale 049
Manoscritto del Nuovo Testamento
Nome Athous Lavrensis
Testo Atti degli Apostoli, Lettere di Paolo
Datazione IX secolo
Scrittura greca
Conservazione Grande Laura
Dimensione 275 x 185 mm
Tipo testuale bizantino
Categoria V

L'Onciale 049 (numerazione Gregory-Aland; von Soden: α 2), è un codice manoscritto onciale del Nuovo Testamento, in lingua greca, datato paleograficamente al IX secolo.

Testo[modifica | modifica sorgente]

Il codice è composto da 149 fogli di pergamena di 275 per 185 mm. Il testo è disposto su una colonna per pagina e 30 linee per colonna.[1] Le lettere onciali sono grandi, con spirito aspro, spirito dolce e accenti.[2]

Il codice contiene il testo quasi completo degli Atti degli apostoli, delle Lettere cattoliche, e delle Lettere di Paolo.[1]

Critica testuale[modifica | modifica sorgente]

Il testo greco del codice è rappresentativo del tipo testuale bizantino. Kurt Aland lo collocò nella categoria V.[1]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il codice è conservato alla Monastero della Grande Lavra (A' 88).[1][3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Kurt und Barbara Aland: Der Text des Neuen Testaments. Einführung in die wissenschaftlichen Ausgaben sowie in Theorie und Praxis der modernen Textkritik. Stuttgart: Deutsche Bibelgesellschaft 1989, p. 123. ISBN 3-438-06011-6
  2. ^ Caspar René Gregory, Textkritik des Neuen Testaments, vol. 1, Leipzig, Hinrichs, 1900, p. 103, ISBN.
  3. ^ Liste Handschriften, Münster, Institute for New Testament Textual Research. URL consultato il 1º novembre 2011.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • William Hatch, The Principal Uncial Manuscripts of the New Testament (Chicago, 1939), XLIII.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]