Numero di massa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il numero di massa (solitamente indicato con A) è pari al numero di nucleoni (cioè protoni e neutroni) presenti in un atomo.[1][2]

Quando di un elemento si vuole specificare il numero di massa, lo si scrive in alto (in posizione apice), a sinistra del simbolo chimico.[2] Ad esempio, per l'atomo del carbonio, con numero di massa 12 si rappresenta la somma dei suoi 6 protoni e dei rispettivi neutroni: 12C.

Nuclidi diversi con lo stesso numero di massa vengono detti isobari.

Numero di massa e massa dei nucleoni[modifica | modifica sorgente]

Poiché le masse di neutroni e protoni sono circa pari a 1 uma, in prima approssimazione il valore del numero di massa può essere considerato uguale in termini numerici al valore della somma delle masse dei nucleoni in uma. Sebbene tali valori siano quasi identici numericamente, non è però corretto esprimere il numero di massa in termini di massa dei nucleoni, in quanto il numero di massa è un numero adimensionale, mentre la massa dei nucleoni non è un numero adimensionale (infatti ha le dimensioni di una massa).

Inoltre il numero di massa è sempre identificato da un numero naturale (cioè un numero intero positivo), mentre la massa dei nucleoni in uma, che possiamo approssimare alla massa atomica (essendo la massa degli elettroni trascurabile rispetto alla massa dei nucleoni), è rappresentata da un numero reale. Ad esempio la massa atomica del 24Mg è pari a circa 23,985 uma, mentre il suo numero di massa è pari a 24.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Definizione IUPAC del "numero di massa"
  2. ^ a b c Silvestroni, op. cit., p. 584

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Paolo Silvestroni, Fondamenti di chimica, 10ª ed., CEA, 1996. ISBN 8840809988.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]