Naked Blood

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Avvertenza
Alcuni dei contenuti qui riportati potrebbero urtare la sensibilità di chi legge. Le informazioni hanno solo un fine illustrativo. Wikipedia può contenere materiale discutibile: leggi le avvertenze.
Naked Blood
Naked Blood.JPG
Una scena del film
Titolo originale 女虐: NAKED BLOOD
Nekeddo burâddo: Megyaku
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 1995
Durata 76 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere orrore
Regia Hisayasu Sato
Soggetto Taketoshi Watari
Sceneggiatura Taketoshi Watari
Produttore Hirohiko Satô
Casa di produzione Museum
Fotografia Akiko Ashizawa
Musiche Kimitake Hiraoka
Trucco Yuuichi Matsui
Interpreti e personaggi

Naked Blood (女虐: NAKED BLOOD Nekeddo burâddo: Megyaku?) è un film del 1995, diretto da Hisayasu Sato.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Tre ragazze si sottopongono volontariamente a un esperimento della dottoressa Yuki Kure (Masumi Nakao), per testare un nuovo contraccettivo. A loro insaputa viene però iniettata nei loro corpi una nuova droga, chiamata Myson. Ad iniettare la droga nei corpi delle ignare ragazze è stato Eiji (Seiya Hiramatsu), il diciassettenne figlio della dottoressa e di uno scienziato scomparso misteriosamente (Sadao Abe).

Il Myson è una droga capace di tramutare il dolore in piacere. È stata inventata dal padre di Eiji, ma lasciata incompleta a causa della sua misteriosa scomparsa. Eiji è stato in grado di perfezionarla e adesso spia le ragazze con una videocamera, per controllarne gli effetti.

Dopo un po', gli effetti della droga si fanno sentire sulle ragazze: una di loro, ossessionata dalla perfezione e dalla bellezza del suo corpo, inizia a perforarsi con aghi e spilloni di ogni tipo, fino alla morte. L'altra ragazza, ossessionata dal cibo, inizia a cucinarsi ogni sorta di prelibatezze. Mentre sta cucinando la tempura, mette una mano sull'olio bollente e la frigge, quindi divora un suo dito. Successivamente taglia un pezzo della sua vagina e lo mangia, quindi mangia un capezzolo e un occhio.

Solo la terza ragazza, Rika Mikami (Misa Aika), sembra immune dalla droga. Rika è una ragazza solitaria, che soffre di insonnia. Per poter sognare ha bisogno di una macchina per la realtà virtuale, collegata a un cactus. Eiji si innamora della ragazza e inizia a seguirla. Rika lo porta a casa sua e gli fa provare il suo aggeggio, quindi lo bacia.

Intanto la madre di Eiji scopre il Myson, e viene interrotta dal figlio che le rivela tutto. Sconvolta, la madre scopre che le due ragazze sono morte e tenta di salvare Rika. Questa però l'aggredisce sventrandola, quindi si reca nel suo appartamento, dove vi trova Eiji. I due inseriscono sulle loro teste l'aggeggio per la realtà virtuale e fanno sesso. Eiji scopre che in realtà è stata Rika ad uccidere definitivamente le due ragazze, accoltellandole a morte. Tolto l'aggeggio, Rika brandisce un coltellino e taglia la gola a Eiji.

La madre di Eiji, ancora viva seppur sventrata, ha una visione in cui appare suo marito, che entra nello squarcio sul suo ventre per rimanere per sempre dentro di lei.

Anni dopo, Rika è in un posto deserto, con la sola eccezione di un cactus, insieme al figlio che si chiama Eiji. Rika sale su una motocicletta e lascia il piccolo Eiji in compagnia di una videocamera.

Collegamenti ad altre pellicole[modifica | modifica sorgente]

  • La sequenza in cui una donna si estirpa un occhio e lo mangia era già presente in Guinea Pig: Flowers of Flesh and Blood, secondo episodio della serie Guinea Pig.
  • La sequenza in cui una delle ragazze dell'esperimento mette una mano sull'olio bollente dove stava preparando la tempura verrà riproposta in The Machine Girl, diretto nel 2008 da Noboru Iguchi, in cui alla protagonista viene infilata una mano nell'olio bollente e la mano si trasforma in tempura.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema