Montascale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un montascale domestico

Il montascale o servoscala è un impianto per il sollevamento di persone impossibilitate a salire scale od a superare ostacoli. In linea di massima, i montascale si compongono dei seguenti elementi: la poltroncina, il sistema di accensione e comando (solitamente posizionato sul bracciolo), i dispositivi di sicurezza (ad esempio i sensori che fermano il movimento in presenza di ostacoli e la chiave che impedisce un uso non autorizzato del montascale), il telecomando per il comando a distanza del funzionamento.

Tipi[modifica | modifica sorgente]

Esistono vari tipi di montascale a seconda della conformazione del luogo di installazione: i montascale rettilinei per rampe uniche e, appunto, rettilinee; curvilinei che seguono, di solito, il lato interno di tutta la scalinata.

Abitualmente consiste in una piattaforma (montascale a piattaforma) o una poltroncina agganciata ad una guida (montascale a poltroncina). Il servoscala, presente sul mercato con diverse tecnologie, è uno degli ausili più utilizzati per l'abbattimento delle barriere architettoniche.

Sicurezza[modifica | modifica sorgente]

I montascale sono in genere dotati di sistemi di sicurezza di vario tipo e sviluppati in diverse forme ed adattamenti e materiali, per uso interno o per esterno. Ogni montascale deve essere certificato secondo le norme internazionali (ISO 9001) ed europee (EN 29001). Inoltre, ogni montascale va sottoposto a severi collaudi e controlli prima di essere consegnato. La scrupolosità di queste verifiche garantisce la sicurezza dei prodotti.

Applicazioni[modifica | modifica sorgente]

Uno degli utilizzi più diffusi in luoghi pubblici è quello per consentire l'accesso alle stazioni, sia di superficie che metropolitane da parte delle persone disabili, o accesso a esercizi pubblici. Inoltre, oggi è in continuo aumento la richiesta di montascale per appartamenti e condomini. Persino in Italia, dove fino ad alcuni anni fa la cultura del montascale era quasi esistente, oggi sono diverse migliaia le famiglie che scelgono di installare un montascale per il benessere e la serenità dei membri più anziani della famiglia. Il montascale, infatti, consente a chi ha problemi di mobilità di salire e scendere comodamente le scale, offrendogli una totale autonomia e libertà di movimento. I modelli moderni hanno un ingombro davvero minimo e possono essere installati su qualsiasi tipo di scala, persino le rampe a chiocciola. Inoltre, oggi l’installazione di un montascale è possibile senza effettuare alcun intervento di muratura, in quanto non sono necessarie modifiche della struttura delle scale o della volumetria; non è necessario neppure apportare cambiamenti all’impianto elettrico, in quanto al montascale basta una semplice presa di corrente per l’alimentazione della batteria. L’installazione del montascale è possibile anche su una scala condominiale; in questo caso, se il condominio non intende accollarsi l’acquisto dell’impianto, la spesa sarà a carico del condomino direttamente interessato.

Agevolazioni finanziarie[modifica | modifica sorgente]

Il montascale rientra nella tipologia di prodotti rimborsabili, ai sensi della legge 13 del 1989 sull’eliminazione delle barriere architettoniche. La legge stabilisce che hanno diritto al contributo tutti coloro che presentino menomazioni funzionali e permanenti atte a compromettere la mobilità; pertanto non è necessario essere formalmente riconosciuti invalidi, ma presentare una patologia tale da rendere impossibile, difficoltoso o pericoloso affrontare a piedi una rampa di scale. Tale condizione può essere attestata da un certificato medico, in carta semplice, rilasciato da qualsiasi medico; è sufficiente che precisi da quali patologie dipende la limitazione del richiedente e quali obiettive difficoltà alla mobilità ne discendano. Nel definire la graduatoria di erogazione dei fondi vengono tenuti in considerazione due soli elementi: il diritto di precedenza concesso agli invalidi al 100% e l’ordine cronologico di presentazione della domanda; pertanto non vengono tenuti in alcuna considerazione altri parametri come il reddito, l’età, il tipo di opera e la spesa affrontata. Inoltre, la legge stabilisce che il contributo è concesso in misura pari alla spesa effettivamente sostenuta fino a 2.582,28 euro. A questa cifra viene aggiunto un 25% del totale per costi da 2.582,28 a 12.911,42 e un ulteriore 5% per costi al di sopra di 12.911,42 euro. In aggiunta al contributo statale, la spesa per l’acquisto del montascale può essere portata in detrazione dalla dichiarazione dei redditi in misura del 19%, secondo quanto previsto dall’art 13-bis del DPR n. 917 del 22/12/86 (detrazione per spese sanitarie), oppure del 36% ai sensi della legge 449/97 e successive modifiche (ristrutturazioni edilizie).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti