Mimzy - Il segreto dell'universo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mimzy - Il segreto dell'universo
Titolo originale The Last Mimzy
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 2007
Durata 94 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere avventura, fantascienza
Regia Robert Shaye
Soggetto Lewis Padgett, James V. Hart, Carol Skilken
Sceneggiatura Toby Emmerich, Bruce Joel Rubin
Casa di produzione New Line Cinema, Eyetronica USA, Michael Philips Productions
Distribuzione (Italia) Eagle Pictures
Fotografia J. Michael Muro
Montaggio Alan Heim
Effetti speciali Eric Durst
Musiche Howard Shore
Scenografia Barry Chusid
Costumi Karen L. Matthews
Interpreti e personaggi

Mimzy - Il segreto dell'universo (The Last Mimzy) è un film di fantascienza del 2007 diretto da Robert Shaye.

Trama[modifica | modifica sorgente]

In un lontano futuro, una donna e dei bambini sono in mezzo ad un prato; la donna chiama i bambini, li fa sedere in cerchio e gli racconta "telepaticamente" una storia: molto tempo prima l'umanità stava per scomparire, uno scienziato cercava di salvarla e l'unica speranza di salvezza era l'ultimo Mimzy. La storia è di due avventurosi fratelli e sorelle che salvano le generazioni future sacrificando il suo coniglietto magico Mimzy.

Nell'epoca odierna, durante una passeggiata sulla spiaggia vicino casa, i due fratelli Emma e Noah trovano una scatola contenente alcuni strani oggetti che all'apparenza sembrano dei giocattoli. In realtà si tratta di oggetti provenienti dal futuro, che danno ai due bambini delle facoltà mentali superiori. Gli oggetti sono una conchiglia che conferisce poteri uditivi superiori, un pezzo di vetro verde che rende possibile il teletrasporto, delle pietre soprannominate "trottole" che creano una strana nube verde e un coniglio di pezza di nome Mimzy che rivela a Emma alcune informazioni e le affida una missione di importanza vitale per il futuro dell'umanità.

Nel frattempo i cambiamenti intellettivi dei bambini allertano i genitori; in particolare la madre dei bambini inizia a preoccuparsi enormemente. Il maestro di Noah scopre che il bambino disegna antichissimi mandala senza averli mai visti né sapere cosa essi siano. La tensione in casa aumenta e quando Noah, mentre traffica per l'ennesima volta con gli oggetti trovati sulla spiaggia, causa accidentalmente un black out che colpisce mezzo stato, nonostante i genitori non sappiano che sia stato lui la situazione precipita.

In seguito il professore di Noah e la sua fidanzata, un’appassionata di meditazione e Nepal, fanno visita alla madre del bambino per parlargli dei disegni che fa e finiscono per leggere le mani a entrambi, concludendo che Emma è speciale. La madre li liquida in malo modo, ma li richiama quando Emma sposta dello zucchero col solo pensiero.

Dopo pochi giorni l'FBI fa irruzione in casa dopo aver scoperto che da lì si era originato il blackout. Il coniglio di pezza viene fatto analizzare dagli scienziati e si rivela essere un oggetto elettronico con componenti organici, costruito con tecniche di nanotecnologia enormemente superiori a quelle conosciute.

Nessuno comprende il significato di tutto ciò se non Emma, che pare essere sicura di ciò che vada fatto e convince Noah a scappare con lei.

Dopo una fuga rocambolesca, aiutati dagli adulti, i due fratellini riescono a rimandare Mimzy nel futuro e a salvare l'umanità.

Cast[modifica | modifica sorgente]

Il fisico Brian Greene, oltre a essere stato uno dei consulenti tecnici del film, vi recita pure il cameo d'uno scienziato della Intel.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]