Markijan Semenovyč Šaškevyč

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Markijan Šaškevyč del pittore Ivan Trush.

Markijan Semenovyč Šaškevyč, in ucraino Маркіян Семенович Шашкевич, (Pidlyssja (raion di Zoločiv, Oblast' di Leopoli), 6 novembre 1811Nowosiółki vicino Baligród, 7 giugno 1843), è stato un poeta e scrittore ucraino.

Vita[modifica | modifica sorgente]

Viene educato nel seminario greco-cattolico dell'Università di Leopoli, ove si laurea nel 1838. Dopo una breve vita viene tumulato nel cimitero di Nowosiółki (Monti Beschidi) nel 1843; nel 1891 le sue spoglie mortali vengono trasferite nel cimitero Ličakivs'kij di Leopoli.

Attività e opere[modifica | modifica sorgente]

Markijan Semenovyč Šaškevyč, Ivan Mykolajovyč Vahylevyč e Jakiv Fedorovyč Holovac'kyj furono i fondatori di un gruppo di letterati conosciuti con il nome di Triade rutena (Rus'ka Trijcja). Nel 1832 essi organizzarono un gruppo di studenti per elevare l'uso del dialetto ucraino, libero dallo slavo ecclesiastico e da stili alieni, a linguaggio letterario.[1]

Le attività del circolo di Šaškevyč costituirono non solo un fenomeno letterario, ma anche un movimento sociale e democratico. Il più grande risultato del gruppo fu la pubblicazione di un almanacco intitolato Rusalka Dnistrova ("La sirena del Dnistro") che fu la prima raccolta di Letteratura ucraina ad apparire nell'Ucraina occidentale (1837).[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fra due imperi - Articolo nel Portale del Governo Ucraino (in inglese)
  2. ^ La sirena del Dnistro - La prima raccolta di Letteratura ucraina del 1837 - Marzo 1989, UNESCO Courier, a cura di Osyp Petrash (in inglese)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]