Mariela Castro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mariela Castro Espín

Mariela Castro Espín (L'Avana, 27 luglio 1962) è una psicologa e politica cubana.

Figlia del Presidente Raúl Castro, è presidentessa del Centro Nazionale di Educazione Sessuale di Cuba (in spagnolo, Centro Nacional de Educación Sexual de Cuba, CENESEX) e della rivista Sexología y Sociedad. Siede nell'Assemblea Nazionale del Potere Popolare, il parlamento cubano. [1]

È impegnata per i diritti degli omosessuali e dei transessuali a Cuba. Soprattutto nei confronti di questi ultimi, si è fatta promotrice di una politica volta alla loro protezione e integrazione nella società cubana. In passato, è stata anche promotrice di una campagna per misure più efficaci nella lotta all'AIDS.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cuba, primo storico "no" in Parlamento. E la "ribelle" è Mariela Castro in la Repubblica, 19 agosto 2014. URL consultato il 20 agosto 2014.

Controllo di autorità VIAF: 106777139 LCCN: n2010002239