Marianna Rombolà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Marianna Rombolà (Gioia Tauro, 3 settembre 1944) è un attivista italiana, eletta Donna d'Europa[1] nel 1989 per il suo impegno nella lotta alla mafia..

A seguito della morte del marito, ad opera delle cosche mafiose di Gioia Tauro, ha collaborato con i giudici e si è esposta in prima persona.

Per questo suo impegno è stata designata da una commissione italiana a rappresentare l'Italia al prestigioso premio europeo, che le è stato assegnato da una giuria di donne provenienti da tutta Europa.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Articolo del quotidiano La Repubblica