Maria del Divin Cuore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Beata Maria del Divin Cuore
Maria Droste zu Vischering.jpg

Madre Superiora del Convento del Buon Pastore di Oporto, Portogallo

Nascita Münster, 8 settembre 1863
Morte Oporto, 8 giugno 1899
Venerata da Chiesa cattolica
Beatificazione Papa Paolo VI, 1º novembre 1975
Santuario principale Chiesa del Sacro Cuore di Gesù a Ermesinde
Ricorrenza 8 giugno

Maria del Divin Cuore, al secolo Maria Droste zu Vischering (Münster, 8 settembre 1863Porto, 8 giugno 1899), è stata una religiosa tedesca della congregazione delle Suore di Nostra Signora della Carità del Buon Pastore. È nota per aver promosso la consacrazione del mondo al Sacro Cuore di Gesù, effettuata da papa Leone XIII nel 1899; è stata beatificata da papa Paolo VI il 1º novembre 1975

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Il Palazzo Erbdrostenhof (Münster).
Il Castello di Darfeld (Münster).

Maria Anna Johanna Franziska Theresia Antonia Huberta Droste zu Vischering nacque insieme al fratello Max l'8 settembre 1863 nel Palazzo Erbdrostenhof a Münster, divenendo figlia di una delle più aristocratiche famiglie della Westfalia (Germania), benemerita per la fedeltà alla Chiesa durante la persecuzione del Kulturkampf, e ricevette un'educazione all'altezza delle tradizioni nobiliari e cattoliche dei genitori.

Studiò presso le Dame del Sacro Cuore a Riedenburg e, dopo una breve esperienza tra le Suore di San Giuseppe di Chambéry e alcuni anni di volontario ritiro nel Castello di Darfeld, condusse una vita innocentissima fra pratiche di pietà e opere di carità, specialmente visitando ed aiutando economicamente gli ammalati nell'ospedale fondato da suo padre. In una di queste visite incontrò una ragazza affetta da una malattia che era conseguenza di una vita troppo libera. La madre, che l'accompagnava, avrebbe voluto allontanarla da quel letto ma la figlia pensò: "Che cosa avrebbe fatto Gesù?" e, tesa la mano, abbracciò quell'infelice, sanandone in pochi giorni le piaghe spirituali.

Nacque così in lei la vocazione per la Congregazione di Nostra Signora della Carità del Buon Pastore.

Nel 1888, all'età di 25 anni, entrò nel Convento delle Suore del Buon Pastore a Münster, Germania, dove, conclusa la formazione religiosa, divenne educatrice delle ragazze bisognose di speciale protezione.

Nel 1894 fu destinata alla missione del Portogallo, ove, trascorsi tre mesi di residenza nel ruolo di assistente alla Madre Superiora del Convento del Buon Pastore di Lisbona, fu nominata Madre Superiora nel Convento del Buon Pastore di Oporto. Ivi rimase ininterrottamente dal maggio 1894 alla morte.

Suor Maria del Divin Cuore, vincendo quotidianamente la naturale ripugnanza per tante e svariate miserie umane, riusci, in appena due anni, a fare del Convento di Oporto, trovato in condizioni materiali e morali disastrose, un Convento modello, secondo lo spirito dell'Istituto.

Col permesso dei superiori ottenne dai suoi familiari la sua parte ereditaria come contessa Droste zu Vischering e la spese interamente per il risanamento del vecchio convento e la costruzione di nuovi reparti, fino a renderlo capace di accogliere oltre duecento ospiti. Il Cardinale Américo Ferreira dos Santos Silva, della Diocesi di Oporto, seguì con plauso l'opera della giovane e capacissima Madre Superiora divenuta la madre di tutte le miserie morali di Oporto.

Suor Maria del Divin Cuore fondò una casa di prevenzione per bambine bisognose di essere aiutate, guidate, educate; circondò con il suo amore chi era in particolari difficoltà personali, riportò la pace in numerose famiglie e si adoperò per legittimare innumerevoli matrimoni. La sua vita a Oporto fu una testimonianza evangelica quotidiana nell'imitazione di Gesù, che curò la pecorella ferita e fortificò quella debole.

Nel dipinto il Sacro Cuore di Gesù invia la Sua grazia sul mondo mediante l'intercessione di Suor Maria del Divin Cuore

Mentre esteriormente non trovava soste in quest'opera di carità e di evangelizzazione delle anime, interiormente fu assistita da straordinarie comunicazioni divine, con le quali le fu affidata la missione ecclesiale della consacrazione del genere umano al Sacro Cuore di Gesù. Sollecitò caldamente questa a Sommo Pontefice Leone XIII che, premesse le dovute indagini sull'ascetica e mistica di Suor Maria del Divin Cuore, con l'Enciclica Annum Sacrum del 25 maggio 1899 prescrisse la consacrazione del mondo al Sacro Cuore l'11 giugno dello stesso anno, al chiudersi del secolo XIX e all'inizio del secolo XX.

Suor Maria del Divin Cuore, compiuta la sua duplice missione di testimonianza evangelica e di messaggera del sacro Cuore, morì santamente a Oporto l'8 giugno 1899, dopo che per tre anni era rimasta paralizzata e immobile.

Suor Maria del Divin Cuore è stata beatificata da papa Paolo VI il 1º novembre 1975 al chiudersi nel terzo centenario delle rivelazioni del Sacro Cuore a Margherita Maria Alacoque, alla quale si affianca come apostola della misericordia del Divin Cuore.

Il culto[modifica | modifica sorgente]

La tomba-relicario con il corpo incorrotto della Beata Maria del Divin Cuore nella Chiesa del Sacro Cuore di Gesù, Ermesinde.

La sua causa di canonizzazione venne introdotta nel 1941: dichiarata venerabile nel 1964, è stata proclamata beata da papa Paolo VI il 1º novembre 1975.

Il corpo della beata Maria del Divin Cuore, ancora incorrotto, è esposto alla pubblica venerazione nella Chiesa del Sacro Cuore di Gesù in Ermesinde, nel nord del Portogallo. Una sua reliquia è esposta nel santuario di Cristo Re in Almada.

La sua memoria liturgica si celebra l'8 giugno.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Abbé Louis Chasle; Soeur Marie du Divin Coeur, née Droste zü Vischering, religieuse du Bon Pasteur (1863-1899). Paris: Gabriel Beauchesne & Cie. 1905.
  • Antonio Ricciardi; Più nobile per carità: Beata Maria Droste zu Vischering (1863-1899). 261 pp. Roma: Edizioni agiografiche, 1975.
  • Guido Pettinati, I Santi canonizzati del giorno, vol. VI, Segno, Udine 1991, pp. 100–109.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Beata Maria del Divin Cuore di Gesù in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.

Controllo di autorità VIAF: 45096419 LCCN: no2001015243