Keigo Higashino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Keigo Higashino (giapponese 東野 圭吾 Higashino Keigo) (Osaka, 4 febbraio 1958) è uno scrittore e saggista giapponese., noto soprattutto per i suoi romanzi gialli e i libri di stampo thriller-poliziesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato ad Osaka, ha iniziato a scrivere mentre lavorava come ingegnere alla Denso ed il suo primo romanzo del mistero è del 1985; successivamente, iniziata la sua carriera di scrittore si è trasferito a Tokyo.

Nel 1999 ha vinto un premio per il romanzo Himitsu (Il segreto), tradotto in italiano col titolo "La seconda vita di Naoko", da cui è stata tratta subito una pellicola cinematografica e, successivamente, un dorama nel 2010 con Mirai Shida nel ruolo della protagonista.

Nel 2006 ha vinto il Premio Naoki per il romanzo Yōgisha X no Kenshin (Il Sospettato X tradotto in italiano dall'inglese e non dall'originale giapponese).

Oltre a romanzi polizieschi, scrive anche saggi e libri di storia per bambini

Romanzi della serie "Galileo"[modifica | modifica wikitesto]

  • Yōgisha X no Kenshin (容疑者Xの献身?), 2005 (Il Sospettato X, Giunti Editore, tradotto dall'inglese 2012)
  • Seijo no Kyūsai (聖女の救済?), 2008 (L'impeccabile, Giunti Editore, 2013)
  • Manatsu no Hōteishiki (真夏の方程式?), 2011

Raccolte di racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Tantei Galileo (探偵ガリレオ?), 1998
  • Yochimu (予知夢?), 2000
  • Galileo no Kunō (ガリレオの苦悩?), 2008

Altri romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • Hōkago (放課後?), 1985
  • Hakuba Sansō Satsujin Jiken (白馬山荘殺人事件?), 1986 (Filastrocca per l'assassino, Il Giallo Mondadori, 2000)
  • Naniwa shōnen tanteidan (浪花少年探偵団?), 1988
  • Nemuri no mori (眠りの森?), 1989
  • Henshin (変身?), 1991
  • Parallel world love story (パラレルワールド・ラブストーリー?), 1994
  • Himitsu (秘密?), 1998 (La seconda vita di Naoko, Dalai Editore, 2006)
  • Byakuyakō (白夜行?), 1999
  • Reikusaido (レイクサイド?), 2002 (Il segreto del lago, Dalai Editore, 2007)
  • Tegami (手紙?), 2003
  • Samayou Yaiba (さまよう刃?), 2004
  • Gen'ya (幻夜?), 2007
  • Ryūsei no kizuna (流星の絆?), 2008
  • Kakkoh no Tamago ha Dare no Mono (カッコウの卵は誰のもの?), 2010
  • Platina Data (プラチナデータ?), 2010

Trasposizioni audiovisive[modifica | modifica wikitesto]

Da molte delle sue opere poi sono state tratte serie televisive in formato dorama e film:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) 白夜行 (2006), allcinema.net. URL consultato il 14 gennaio 2011.
  2. ^ (JA) Platina Data, platinadata.jp.net. URL consultato il 2 aprile 2012.

Controllo di autorità VIAF: 13255092 LCCN: no2002058147