Jon Postel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Jon Postel (Photo by Irene Fertik, USC News Service. Copyright 1994, USC)

Jonathan Bruce Postel (pronuncia americana [pəˈstɛl])  (Altadena, 6 agosto 1943Santa Monica, 16 ottobre 1998) è stato un informatico statunitense che ha contribuito in maniera significativa allo sviluppo della rete Internet, in particolare per quanto riguarda la creazione e l'adozione di alcuni standard.

È noto soprattutto per essere il redattore e il curatore della serie di documenti denominata RFC. Il premio Postel Award della Internet Society è stato così nominato in suo onore, così come il Postel Center all'ISI.

Probabilmente la sua eredità più conosciuta riguarda la RFC 793, che contiene un "Principio di robustezza" che spesso viene citato come "Legge di Postel": "be conservative in what you do, be liberal in what you accept from others", "sii conservatore in ciò che fai, sii Liberal in ciò che accetti dagli altri" (spesso riformulato in "sii conservatore in ciò che invii verso l'esterno, sii liberale in ciò che ricevi").[senza fonte]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Postel ottenne un baccellierato e un master in ingegneria (rispettivamente nel 1966 e nel 1968), e una laurea "computer science" nel 1974, tutti all'Università della California, Los Angeles (UCLA).

Mentre era all'UCLA, si interessò ad ARPANET; si trasferì poi all'Information Sciences Institute della University of Southern California, dove ha trascorso il resto della sua carriera.

Ha scritto e curato molte importanti RFC, tra cui RFC 0791 RFC 0793, che definiscono i protocolli di base dell'Internet protocol suite e l'RFC 2223. Tra quelle scritte interamente da lui e quelle di cui figura come co-autore, si contano oltre 200 RFC.

Ha fatto parte della Internet Architecture Board e dei suoi predecessori per diversi anni. Ha inoltre fondato e gestito per diverso tempo la number assignment clearinghouse e lo IANA. È stato il primo socio membro della Internet Society e ha fatto parte del Consiglio direttivo della Internet Society.

È morto per complicazioni in seguito ad un intervento di chirurgia toracica a Los Angeles, il 16 ottobre 1998.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • I suoi contributi alla costruzione di Internet sono considerati così grandi, che la RFC 2468 è stata scritta in sua memoria. (Questo può sembrare un fatto irrilevante, ma è bene ricordare che tra il 1969 e febbraio 2002, solamente 3240 RFC sono state pubblicate)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 52548963 LCCN: n88619424