John Pule

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

John Pule (Liku, 1962) è uno scrittore, pittore e poeta niueano. Visse ad Auckland, Nuova Zelanda dall'età di 3 anni. La Queensland Art Gallery lo descrive come uno dei più importanti artisti del Pacifico".

Letteratura[modifica | modifica wikitesto]

Il suo primo romanzo, The Shark that Ate the Sun (Ko E Mago Ne Kai E La)[1], fu pubblicato nel 1992. Burn My Head in Heaven[2] (Tugi e ulu haaku he langi) lo seguì nel 2000, e Restless people (Tagata kapakiloi) nel 2004.

Tra le sue poesie si ricordano: Sonnets to Van Gogh and Providence (1982), Flowers after the Sun (1984) and Bond of Time (1985).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ISBN 0140172041
  2. ^ ISBN 0140273743

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 41065104