James Marsh (chimico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Marsh

James Marsh (Londra, 2 settembre 1794Woolwich, 21 giugno 1846) è stato un chimico britannico, noto per aver ideato un metodo («Test di Marsh») in grado di rivelare piccole quantità di arsenico nelle analisi tossicologiche.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Apparecchio di Marsh per il Test di Marsh sull'arsenico

Laureatosi in medicina, dopo aver esercitato la professione medica a Dublino, ottenne un impiego presso l'arsenale di Woolwich, occupandosi soprattutto di chimica analitica. Allievo di Michael Faraday divenne noto per diverse ricerche di chimica analitica e particolarmente per avere ideato nel 1836 un metodo di identificazione e dosaggio dell'arsenico[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Marsh J. (1836). "Account of a method of separating small quantities of arsenic from substances with which it may be mixed". Edinburgh New Philosophical Journal 21: 229–236.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • McMuigan, Hugh (1921). An Introduction to Chemical Pharmacology. Philadelphia: P. Blakiston's Son & Co.. pp. 396 – 397 ([1]).
  • Webster, Stewart H. (1947). "The Development of the Marsh Test for Arsenic". Journal of Chemical Education, 487–490.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 40174364 LCCN: nb2002076546