Isaac de Benserade

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di anonimo di Isaac de Benserade, Museo della Reggia di Versailles

Isaac de Benserade (Parigi, 5 novembre 1613Chantilly, 20 ottobre 1691) è stato un poeta e librettista francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Accolto nell'Hôtel de Rambouillet nel 1634, grazie alla protezione dei cardinali Richelieu e Mazzarino ebbe grande fortuna come poeta mondano alla corte di Francia sotto i regni di Luigi XIII e Luigi XIV; nel 1674 fu ammesso all'Académie Française.

Molti dei suoi versi vennero musicati da Michel Lambert. Scrisse i testi, spesso audaci e divertenti, di numerosi balletti, alcuni dei quali composti da Giovanni Battista Lulli; fu anche autore tragico e tragicomico.

Importante la raccolta postuma Les Oeuvres de M. de Benserade, pubblicata a Parigi nel 1697.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Seggio 7 dell'Académie française Successore
Jean Chapelain 1674 - 1691 Étienne Pavillon

Controllo di autorità VIAF: 2466353 LCCN: n81072745