Ipparco (tiranno)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ipparco (figlio di Pisistrato))
Ipparco
Tiranno di Atene
In carica 528 a.C.-527 a.C. fino al 514 a.C.
Predecessore Pisistrato
Successore Ippia unico tiranno
Morte Atene, 514 a.C.
Casa reale Pisistratidi

Ipparco (in greco antico ῎Ιππαρχος, traslitterato in Ìpparchos, in latino: Hipparchus; ... – Atene, 514 a.C.) , figlio cadetto di Pisistrato, fu tiranno di Atene e suo erede insieme a Ippia dal 528-527 a.C. fino alla sua morte.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Alla morte del padre, nel 528-527 a.C., ereditò il potere insieme al fratello Ippia.[1] Secondo Tucidide il potere era detenuto, in particolar modo, dal fratello maggiore. Ipparco fu un mecenate,[2] accogliendo a corte poeti come Anacreonte e Simonide di Ceo, e costituì una imponente biblioteca.

Venne assassinato nel 514 a.C., per mano di due aristocratici Armodio e Aristogitone, che avevano motivi personali a causa delle attenzioni rivolte da Ipparco ad Armodio, all'interno di un piano che avrebbe dovuto portare anche all'uccisione di Ippia e la conseguente fine della tirannide.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pastorio, op. cit., p. 55.
  2. ^ a b Pastorio, op. cit., p. 56.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Elena Pastorio (a cura di), Storia Greca, lineamenti essenziali, Parma, Monduzzi editore, 2006, ISBN 978-88-323-6028-8.

Predecessore Tiranno di Atene Successore
Pisistrato 528 a.C.-527 a.C. fino al 514 a.C. Ippia unico tiranno