Il blu è un colore caldo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il blu è un colore caldo
fumetto
Titolo orig. Le bleu est une couleur chaud
Lingua orig. francese
Paese francia
Autore Julie Maroh
Editore Glénat
1ª edizione marzo 2010
Pagine 160

Il blu è un colore caldo (Le bleu est une couleur chaud) è un fumetto scritto da Julie Maroh e ripreso dal regista Abdellatif Kechiche con il titolo La vita di Adele, film vincitore del Festival di Cannes 2013.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il fumetto in realtà inizia dalla fine lasciando intravedere al lettore l'epilogo della narrazione, infatti l'autore narra la storia impersonandosi nel personaggio di Emma che legge il diario segreto lasciatole da Clémentine nel quale la ragazza riportava tutti i fatti importanti della sua vita.

L'autore racconta la storia d'amore tra la protagonista Clémentine, detta Clem ed Emma.

La prima è una ragazza "normale" che frequenta il quarto anno di superiori, mentre la seconda è una ragazza molto più grande e particolare, studia le Belle Arti, è omosessuale e ha i capelli tinti di blu (colore che ricorre spesso durante la narrazione).

Le due si incrociano per caso per strada e Clem rimane molto colpita da Emma tanto da iniziare a sognarla di notte e a riflettere ai suoi veri desideri sessuali. Clem a seguito di tale incontro è molto confusa tanto da decidere di lasciare il suo ragazzo per il quale non prova più alcun attrazione sessuale.

Clem inizia a cercare Emma e finalmente la trova un bar gay, dopo una breve chiacchierata le due iniziano a frequentarsi; entrambe si piacciono ma Clem non vuole ammettere al mondo di essere omosessuale per paura della reazione delle sue amiche e della sua famiglia ed Emma ha paura che quella di Clem sia solo una passione passeggera.

Infatti quando le amiche di Clem scoprono che è lesbica la isolano come se avesse una malattia, e i suoi genitori la cacciano di casa. Così Clem va a vivere a casa di Emma, ma con il tempo e i problemi della vita le cose si complicano; Clem si sente trascurata dal lavoro di Emma e così finisce per tradirla con un suo collega; quando Emma la scopre la caccia via e Clem cade in preda alla depressione.

Proprio a causa di tale depressione Clem si ammala e quando finalmente Emma si decide a perdonarla il suo cuore non regge a tale gioia.