Il Tao della fisica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Tao della fisica
Titolo originale The Tao of Physics
Autore Fritjof Capra
1ª ed. originale 1975
Genere Saggio
Sottogenere Fisica / filosofico
Lingua originale inglese

Il Tao della fisica (1975), è il primo libro pubblicato da Fritjof Capra, tradotto in italiano nel 1982 (Adelphi) e divenuto famoso solo con la ristampa del 1989.

In questo volume Capra svolge un'analisi delle analogie tra le teorie relativistiche e quantistiche della fisica moderna, e le filosofie religiose orientali, tra cui l'induismo, il Buddhismo Mahāyāna, ed in particolare il taoismo e lo zen.

Capra considera significativo come, attraverso esperienze del tutto differenti - l'una (la fisica) attraverso l'empirismo razionale e codificato, e l'altra (la filosofia religiosa orientale), attraverso la meditazione e l'esperienza extra-sensoriale - giungano a conclusioni e considerazioni astratte, basate su principi di analogia concettuale, molto simili. La visione del "mondo" che ne deriva, e che accomunerebbe la fisica relativistica e quantistica alle filosofie religiose orientali, è completamente diversa dalla visione meccanicistica derivante da Newton.

Opera correlata[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]