Idunn (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Idunn
Universo Universo Marvel
Nome orig. Idunn
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. marzo 1965
1ª app. in Journey into Mistery n.114
app. it. ottobre 1971
app. it. in Il Mitico Thor n. 14
Abilità
  • forza, resistenza, velocità superumane
  • poteri magici

Idunn è un personaggio dei fumetti pubblicati dalla Marvel Comics. Nei miti germanici è la figlia di Freyja, dea della fertilità, ed è la custode delle mele d'oro che donano agli Asgardiani la loro longevità, nonché ancella della moglie di Odino; è sposata con Bragi, dio della poesia e della dialettica.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Alla sua prima apparizione, Idunn, è attaccata dal lupo Fenris che vuole rubarle le mele d'oro, ma viene salvata da Haaken il cacciatore[1]. Dopo la distruzione del Valhalla, Odino la cede ai giganti Fafnir e Fasolt in cambio della ricostruzione del regno. Loki, tuttavia, avverte Odino che non lascerà la ragazza in mano ai due giganti e supportato da Thor e Frey cerca di liberarla. Alla minaccia, da parte di Loki, di scatenare il Ragnarok i due giganti cedono ma solo in cambio dell'anello del Nibelungo. L'anello, recuperato da Thor e compagni, viene ceduto ai due e la ragazza viene liberata[2]. In seguito, durante un complotto per assediare Asgard, Loki e Tyr rubano le mele d'oro per nutrire Jormungand, il serpente di Midgard. Mentre Thor cerca i frutti rubati, Balder e i Tre guerrieri liberano Idunn[3]. Dopo questa avventura la ragazza, accompagnata dai Tre Guerrieri, parte alla ricerca del padre[4]. Ritorna su Asgard durante il funerale di Thor, al fianco di Freyja e Gea con le quali condividerà il regno della cittadella celeste[5].

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Idunn ha tutti gli attributi tipici degli dei Asgardiani: forza, resistenza, e velocità sovrumane. Come custode delle mele d'oro è inoltre dotata di poteri mistici.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Journey into Mistery n.114; edizione italiana: Il Mitico Thor n.14
  2. ^ The Mighty Thor n.294/295; edizione italiana: Silver Surfer vol.1 n.34
  3. ^ The Mighty Thor n.325/326
  4. ^ Marvel Fanfare vol.1 n.13
  5. ^ Fear Itself n.7.2; edizione italiana: Thor & i Nuovi Vendicatori n.159
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics