Hoelun

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Hoelun, o Ho'elun (... – 1208), è stata matriarca del clan reale mongolo in quanto madre di Gengis Khan, e moglie di Yesugei.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Appartenente al gruppo tribale degli Olkhunut aveva sposato in gioventù Chiledu, un guerriero membro della tribù dei Merkit. Yesugei, capo clan dei Kyiad e nemico dei Merkit, in una incursione aveva rapito Hoelun e ne aveva fatto la propria moglie. In seguito divenne la sua moglie principale a capo delle altre mogli. Dopo la morte del marito ucciso dai Merkit, affrontò l'ostracismo della tribù che non intendeva accettare un capo troppo giovane come era Temujin all'epoca. Negli anni che seguirono Hoelun e la famiglia vissero come poveri nomadi; la matriarca ebbe così occasione di educare i figli più ai principi di giustizia ed al pensiero riflessivo che non alle arti guerresche.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Ebbe 5 figli naturali:

e 4 figli adottivi:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • David Morgan, The Mongols
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie