Henry Jenner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Henry Jenner

Henry Jenner (Saint Columb Major, 8 agosto 1848Hayle, 8 maggio 1934) è stato un linguista britannico, fu uno studioso celtico, attivista culturale cornico e il principale fautore della rinascita della lingua cornica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu il figlio di Henry Lascelles Jenner, uno dei due curati del rettore della città.

Nel 1877 scoprì, mentre lavorava al British Museum, 42 righe di una commedia medievale scritta in cornico, databile al 1340 circa, che costituisce il primo esempio di letteratura cornica pervenutoci.

Nel 1903 diventò bardo del Gorsedd bretone e fondò la Società per la lingua cornica e l'anno dopo la Cornovaglia entrò a far parte del Congresso Celtico.

Nel 1904 pubblicò A Handbook of the Cornish language dando così inizio alla rinascita della lingua. La sua versione fu la lingua usata nell'ovest della Cornovaglia nel XVIII secolo, anche se il suo allievo Robert Morton Nance si baserà sul cornico medioevale.

Nel 1909 lui e sua moglie Kitty si ritirarono a Hayle e nel gennaio del 1912 divenne bibliotecario della Morran Library, carica che tenne fino al 1927. Morì l'8 maggio 1934. Le sue ultime parole furono: "l'unico obiettivo della mia vita è stato quello di inculcare al popolo cornico il senso della loro cornicità".

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Henry Jenner, A Handbook of the Cornish Language, David Nutt, London 1904

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Peter Berresford Ellis, The Cornish Language and Its Literature, Routledge & Kegan Paul, London 1974 (Chapter Seven: The Revivalists)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 91425915 · LCCN: n82070014