Giuseppe Appiani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giuseppe o Joseph Appiani, o Appiano (Milano, 1701Magonza, 1786), è stato un pittore, disegnatore e incisore italiano attivo principalmente in Germania.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nella fase iniziale della sua carriera artistica, lo stile di Appiani rivela l'influenza dei pittori della scuola lombarda e di artisti veneziani, quali Giambattista Tiepolo[1]. Trasferitosi, ancor giovane, in Bavaria, conobbe e fu influenzato da altri pittori italiani, quali Carlo Innocenzo Carloni e Jacopo Amigoni[1]. Operò soprattutto a Würzburg, Saarbrücken[2], dove fu pittore di corte[3], Arlesheim (1760), Meersburg (1760) e Magonza[2], dove visse a partire dal 1745 e dove divenne un importante pittore di corte[1].

Eseguì principalmente rappresentazioni di soggetti cristiano-religiosi e mitologici[2]. Realizzò anche incisioni, firmandosi Josephus Appianus[1].

Fu suo allievo Christian Georg Schütz[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 8262580