Gilles-François Closson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paesaggio del Lazio con cascate

Gilles-François Closson (Liegi, 1796Liegi, 1842) è stato un pittore belga.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La formazione artistica di François Closson iniziò nel 1815 presso lo studio di Philippe-Auguste Hennequin nella città di Tournai. Nel 1817 egli si trasferì a Parigi, nell'atelier di Antoine-Jean Gros. Qualche anno dopo (1824) ottenne una borsa di studio dalla Fondazione Lambert Darchis per un soggiorno a Roma, dove rimase dal 1825 al 1829.

Nel 1837 fu nominato professore all'Accademia di Belle arti di Liegi, che era stata fondata solo due anni prima, e dove Closson insegnò per tutta la vita. Morì a Liegi nel 1842.

Fra i suoi allievi dell'Accademia spiccano Édouard van Marcke (1815-1884) e Charles Soubre (1821-1895).

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Vers la modernité, le XIXe siècle au Pays de Liège, catalogo dell'esposizione a Liegi (2001 - 2002), Liegi, 2001.
  • Jean Puraye, La Fondation Lambert Darchis à Rome, Liegi, 1993.
  • Liliane Sabatini, Le Musée de l'Art wallon, collana Musea Nostra, Ministero della Communauté française de Belgique/ Crédit Communal de Belgique, Bruxelles, 1988.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 67620970