Gianfranco Corsini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gianfranco Corsini (Brisighella, 24 gennaio 192123 luglio 2010) è stato un giornalista italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver insegnato letteratura nordamericana all’Università di Salerno, nel 1965 si trasferisce negli Stati Uniti, come corrispondente di Rinascita. Successivamente è stato inviato all'estero per Paese Sera (ne ha diretto anche il supplemento Libri), L'Unità, Il manifesto. Come storico e critico letterario ha curato o tradotto saggi di autori come Charles Dickens, James Joyce, Gore Vidal, George F. Kennan, e ha scritto saggi su riviste come "La critica sociologica", "Belfagor", "L'indice dei libri del mese". Nel film Paisà interpreta il ruolo del partigiano (Marco) [1].

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

  • America allo specchio, Bari, Laterza, 1960
  • La grande crisi americana: dalla guerra del Vietnam allo scandalo Watergate, prefazione di Franco Ferrarotti, Roma, Il rinnovamento, 1974
  • L' istituzione letteraria, Napoli, Liguori, 1974
  • America, duecento anni dopo, prefazione di Gore Vidal, Roma, Editori Riuniti, 1975

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La scheda in IMDB

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]