Germain Louis Chauvelin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chauvelin ritratto da Hyacinthe Rigaud

Germain Louis Chauvelin (1685Parigi, 1762) è stato un politico francese.

Germain-Louis discendeva da una ricca famiglia di avvocati vicini al Parlamento di Parigi spostatasi a Parigi nel 1530. Nel secolo successivo la famiglia si unì tramite matrimoni con le famiglie di Michel Le Tellier e François-Michel Le Tellier de Louvois. Il padre di Germain-Louis, Louis III Chauvelin, fu intendente in Franca Contea (1673-1684) ed in Piccardia.

Dopo una brillante carriera politica che lo vide persino avvocato generale del Parlamento ed un matrimonio con una ricca ereditiera, Germain-Louis venne presentato al cardinale Fleury, precettore e poi primo ministro di Luigi XV, che lo chiamò al governo. Il 17 agosto 1727 divenne guardasigilli reale.

In seguito Chauvelin divenne ministro della guerra di Luigi XV ed esortò il re, contro la politica di pace di Fleury, ad entrare in guerra contro l'Austria degli Asburgo e l'Impero russo nella guerra di successione polacca. La fine degli scontri vide uscire la Francia vittoriosa con la conquista del ducato di Lorena, che venne affidato al suocero del re, Stanislao Leszczyński. Tuttavia, con la pace, Fleury costrinse il suo vecchio protetto Chauvelin a lasciare gli incarichi governativi. Chauvelin visse così lontano dalla vita politica sino alla fine dei suoi giorni.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 57368176 LCCN: no98069251

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie