Gamla Uppsala

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
Gamla Uppsala, il centro della religione in Svezia fino alla distruzione del tempio nel tardo XI secolo

Gamla Uppsala ("Uppsala Vecchia") è un villaggio della Svezia, situato a circa 4 km a nord dell'odierna città di Uppsala.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Tra il III e il IV secolo a.C. fu un importante centro religioso, economico e politico[1].

Gamla Uppsala fu la residenza dei re svedesi della leggendaria dinastia degli Ynglingar [2]. Infatti le più antiche fonti scandinave come lo Ynglingatal e la Gutasaga si riferiscono ai sovrani di Svezia come "Re a Uppsala"[3].

L'ultimo grande tempio pagano fu distrutto con la cristianizzazione del paese nell'XI secolo.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Tempio di Uppsala.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Hadenius, Stig, Nilsson, Torbjörn e Åselius, Gunnar, Sveriges historia, Centraltryckeriet, Borås, 1996. ISBN 91-34-51857-6 p. 83
  2. ^ Gamla Uppsala, articolo della sezione Historia, in Nationalencyklopedin, 1992
  3. ^ Lena Thunmark-Nylén, Gamla Uppsala in Vikingatidens ABC, Swedish Museum of National Antiquities, 1995 ISBN 91-7192-984-3

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Elisabeth Klingmark, Gamla Uppsala, Svenska kulturminnen 59, Riksantikvarieämbetet.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]