Fucking (Tarsdorf)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fucking
frazione
Localizzazione
Stato Austria Austria
Land Flag of Upper Austria (state).svg Alta Austria
Distretto Braunau am Inn
Comune Tarsdorf
Territorio
Coordinate 48°04′N 12°52′E / 48.066667°N 12.866667°E48.066667; 12.866667 (Fucking)Coordinate: 48°04′N 12°52′E / 48.066667°N 12.866667°E48.066667; 12.866667 (Fucking)
Altitudine 478 m s.l.m.
Abitanti 104[1] (2005)
Altre informazioni
Cod. postale 5121
Prefisso 06278
Fuso orario UTC+1
Targa BR
Cartografia
Mappa di localizzazione: Austria
Fucking

Fucking (pronuncia tedesca [ˈfʊkɪŋ][2]) è una frazione del comune austriaco di Tarsdorf,[3] nella regione occidentale dell'Alta Austria chiamata Innviertel. È situata a 32 chilometri da Salisburgo e a 4,5 km dalla linea di confine con la Germania. Le dimensioni della frazione sono limitate: infatti nel 2005 i suoi abitanti erano 104, distribuiti in 32 case.[4]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome del villaggio deriva da quello di un tal Focko, vissuto intorno al VI secolo, mentre la cittadina sarebbe sorta nel 1070, quindi il nome vorrebbe semplicemente indicare "il luogo di Focko". Negli anni la scrittura del nome della località ha subito un'evoluzione, infatti era scritto Vucchingen nel 1070, Fukching nel 1303,[5] Fugkhing nel 1532 e Fucking solo nel diciottesimo secolo,[4] pronunciato con la vocale quasi posteriore quasi chiusa arrotondata presente nell'inglese book.[2]

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

La sua notorietà deriva dal suo stesso toponimo, che corrisponde esattamente al gerundio del verbo inglese to fuck, il cui significato è "fottere". Accessoriamente, il termine in inglese è usato anche come attributo dispregiativo e volgare. Per questa singolare coincidenza, il paese di Fucking è divenuto addirittura mèta di specifico turismo, particolarmente da visitatori di madrelingua inglese, che ambiscono a farsi ritrarre fotograficamente a fianco al cartello o ad altri segni che consentano di poter giocare allusivamente con il collegato doppio senso.[6]

Su Internet ha raggiunto accessoria notorietà l'immagine che raffigura il cartello stradale "Fucking" corredato di un avviso (peraltro assai comune sulle strade austriache) destinato agli automobilisti e che recita "Bitte — nicht so schnell!" ("Per favore - non così velocemente") con tanto di disegno di due bambini, e dunque supplemento di equivocità.[7]

Il cartello stradale più rubato d'Austria [8].

Dalla parte della cittadinanza[modifica | modifica wikitesto]

I cartelli erano oggetto di molti furti,[9] al punto che nell'agosto del 2005 si è dovuto fissarli a piattaforme di cemento onde scoraggiare la sempre più diffusa pratica.

Nel 2004 si tenne un referendum per valutare se cambiare nome alla cittadina, ma la proposta fu bocciata.[10]

Nell'aprile del 2012 è affermato che era stata fatta una nuova richiesta per cambiare nome al paese, ma il sindaco ha negato tale affermazione, che probabilmente era solo uno scherzo mediatico e che il paese non cambierà nome, poiché il nome non è scurrile visto che il paese si trova in Austria e non un paese anglofono.[11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Erano 91 nel 2001 (http://www.geocaching.com/geocache/GC1V08E_1-fucking-cache?guid=29356444-9b67-4aab-bdc4-fa34c3013e79)
  2. ^ a b (EN) Toby Harnden, 'No, there are no F***ing postcards' in The Daily Telegraph (Londra), 28 agosto 2005. URL consultato il 7 novembre 2009.
  3. ^ Comune di Tarsdorf
  4. ^ a b (EN) What's the F---ing joke?, The Age, 3 settembre 2005. URL consultato il 25 ottobre 2009.
  5. ^ Etz Albrecht, Die Siedlungsnamen des Innviertels als lauthistorische Quellen, Notring, 1971, p. 212.
  6. ^ In lingua tedesca invece il termine non ha questo significato, ed il verbo corrispondente sarebbe ficken.
  7. ^ Qui un'immagine del cartello accessorio
  8. ^ Notizie sulle contromisure
  9. ^ Brits steal carloads of F**king Austrian roadsigns
  10. ^ A Fucking, Austria, referendum per cambiare nome: vince il no
  11. ^ "Nothing profane about our name Austrian hamlet says". Reuters. 18 April 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Austria Portale Austria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Austria