François-Hubert Drouais

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
François-Hubert Drouais - Madame Drouais (1758). Musée du Louvre, Parigi.

François-Hubert Drouais (Parigi, 14 dicembre 1727Parigi, 21 ottobre 1775) è stato un pittore francese, attivo soprattutto come ritrattista, padre di Jean-Germain Drouais.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del pittore Hubert, noto per la sua attività di ritrattista e di miniaturista a Versailles.

Venne introdotto dal padre sia al mondo dell'arte, sia al gusto di interpretare lo spirito dell'ambiente di corte.

Grazie alla sua tecnica raffinata divenne uno dei più importanti ritrattisti del suo tempo, caratterizzandosi sia per la spontaneità dei visi femminili e l'eleganza delle loro vesti, sia per la personalizzazione di alcune sue opere, come nel caso di sfondi paesaggistici campagnoli e figure indossanti abiti rurali.[1]

Rimase insensibile al richiamo dei dettati neoclassici in voga al suo tempo.

Tra i ritratti più celebri si annoverano quelli della Pompadour, della contessa du Barry e del conte d'Artois, gran parte dei quali sono conservati al Museo del Louvre.

Anche il figlio Jean-Germain seguì le orme del padre, anche se finì per accostarsi al David.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Le Muse", De Agostini, Novara, 1965, Vol. IV, pag.266

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 34715058 LCCN: n97860455