Euromast

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Euromast
Euromast Rotterdam.JPG
Ubicazione
Stato Paesi Bassi Paesi Bassi
Provincia Olanda Meridionale
Località Rotterdam
Indirizzo Parkhaven n. 20
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione 1958 - 1960
Altezza 186 m
Realizzazione
Architetto Hugh Maaskant
 

L' Euromast è una torre panoramica della città olandese di Rotterdam, costruita tra il 1958 e il 1960 su progetto dell'architetto Hugh Maaskant (1907-1977) ed ampliata nel 1970.[1][2][3][4] Con i suoi 185/186 metri[1][2][3][4][5][6][7] di altezza, è l'edificio accessibile al pubblico più alto dei Paesi Bassi.[2][3][4]

Il nome della torre rimanda al fatto che la città di Rotterdam è considerata il "cuore commerciale" dell'Europa.[2]

L'edificio è classificato come Rijksmonument.[1][3][4]

Una copia in scala 1:25 si trova a Madurodam, il parco di divertimento nei pressi de L'Aia.[8]

Ubicazione[modifica | modifica wikitesto]

L'Euromast si trova al nr. 20 di Parkhaven.[6]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio è costruito in cemento armato.[2] Le fondamenta sono formate da 131 pali in calcestruzzo, sormontati da un blocco dello stesso materiale del peso di 1.900 tonnellate.[2]

La torre è costituita da due parti, quella costruita nel 1960, dell'altezza di 100/101 m, e quella costruita nel 1970, la Space Tower, dell'altezza di 86 m.[1][2][3][4][5][6]

La piattaforma sulla prima parte della torre ospita un ristorante e una sala espositiva.[6][9] Dalla torre si può godere di una vista che spazia dal porto alla campagna circostante.[7]

All'esterno della torre, si trova invece una cabina spaziale coperta che, partendo dalla piattaforma, risale l'edificio per 58 metri.[6]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Euromast fu inaugurata in occasione della prima edizione della "Floriade", esposizione floreale, nel 1960[1][2][3][4]: all'epoca era l'edificio più alto di Rotterdam.[1]

L'inaugurazione dell'Euromast avvenne in presenza della principessa, e futura regina, Beatrice il 25 marzo 1960.[3][4]

Nel 1966 l' Euromast fu superata in altezza da un altro edificio, quello della Facoltà di Medicina[5], ma il record tornò a spettare all'Euromast nel 1970, quando vi fu aggiunta la Space Tower.[2][5] L'Euromast divenne così nel contempo anche l'edificio accessibile al pubblico più alto dei Paesi Bassi.[1][2][3][4]

Gl'interni dell' Euromast furono completamente rinnovati nel 2004.[2]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g Euromast - Sito ufficiale: Euromast hoogste Rijksmonument
  2. ^ a b c d e f g h i j k Architectenweb-Archipedia: Euromast
  3. ^ a b c d e f g h Geschiedenis 24: Euromast 50 jaar
  4. ^ a b c d e f g h Nieuws/Geschiedenis: Euromast 50 jaar
  5. ^ a b c d Holland.com: Euromast
  6. ^ a b c d e Duncan, Fiona, Amsterdam, Dorling Kindersley, London - Mondadori, Milano, 1996 e segg.
  7. ^ a b Stiller, Rainer, Guida Marco Polo - Paesi Bassi, Mairs Geographischer Verlag Ostfildern - De Agostini, Novara, 1999
  8. ^ Netwijs.nl - Maakt je wereldwijs
  9. ^ Stiller, Rainer, Guida Marco Polo - Paesi Bassi,

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 51°54′22″N 4°27′57″E / 51.906111°N 4.465833°E51.906111; 4.465833