Eugène Devic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Eugène Devic (Lione, 24 ottobre 18581930) è stato un neurologo francese.

Studiò medicina nella città natale sotto gli insegnamenti dell'internista Léon Bouveret (1850-1929). Più tardi lavorò presso l'"Hôpital de la Croix-Rousse" e l'"Hôtel-Dieu de Lyon".[1]

Devic svolse attività di ricerca su numerosi disturbi neurologici, tra cui la corea infantile, i gliomi cerebrali e sui tumori del corpo calloso. È stato inoltre coinvolto negli studi sulla febbre tifoide e negli aspetti neurologici connessi con la malattia.[1]

Nel 1894 Devic e il suo allievo Fernand Gault descrissero una rara condizione nervosa che colpiva il midollo spinale e i nervi ottici e che assomigliava alla sclerosi multipla. Oggi questo disturbo viene definito come malattia di Devic o neuromielite ottica (NMO).[1][2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Miyazawa I, Fujihara K, Itoyama Y, Eugène Devic (1858-1930) in J. Neurol., vol. 249, nº 3, marzo 2002, pp. 351–2, DOI:10.1007/s004150200020, PMID 11993541.
  2. ^ LA. Matthews, F. Baig; J. Palace; MR. Turner, The borderland of neuromyelitis optica. in Pract Neurol, vol. 9, nº 6, dicembre 2009, pp. 335-40, DOI:10.1136/jnnp.2009.193888, PMID 19923113.

Controllo di autorità VIAF: 4919817