Ernesto di Lippe-Biesterfeld

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ernesto di Lippe-Biesterfeld
Il conte Ernesto di Lippe-Biesterfeld in una fotografia scattata a Stoccolma nel 1899
Il conte Ernesto di Lippe-Biesterfeld in una fotografia scattata a Stoccolma nel 1899
Reggente di Lippe
In carica 17 luglio 1897 –
26 settembre 1904
Predecessore Adolfo di Schaumburg-Lippe
Successore Leopoldo IV di Lippe
Conte di Lippe-Biesterfeld
In carica  ? –
26 settembre 1904
Predecessore Giulio di Lippe-Biesterfeld
Successore Leopoldo IV di Lippe
Nome completo Ernesto Casimiro Federico Carlo Eberardo
Nascita Oberkassel, Düsseldorf, 9 giugno 1842
Morte Schloss Lopshorn, 26 settembre 1904
Casa reale Lippe-Biesterfeld
Padre Giulio di Lippe-Biesterfeld
Madre Adelaide di Castell-Castell
Consorte Carolina di Wartensleben
Figli Adelaide, Leopoldo IV, Bernardo, Giulio, Carola, Matilde

Ernesto di Lippe-Biesterfeld, il cui nome completo era Ernesto Casimiro Federico Carlo Eberardo (Düsseldorf, 9 giugno 1842Schloss Lopshorn, 26 settembre 1904), fu il quinto conte di Lippe-Biesterfeld e, in quanto tale, capo dell'omonimo ramo della Casata di Lippe. Dal 1897 fino alla sua morte fu reggente del Principato di Lippe.

Gioventù e dispute dinastiche[modifica | modifica sorgente]

Ernesto nacque nel quartiere di Oberkassel a Düsseldorf; egli era il terzo figlio di Giulio, conte di Lippe-Biesterfeld, (1812-1884) e della contessa Adelaide di Castell-Castell (1818-1900). Il 17 maggio 1884 egli succedette al padre come capo del ramo dei Lippe-Biesterfeld; dopo i principi regnanti di Lippe, i Biesterfeld erano la maggiore tra le linee della dinastia principesca, seguiti dai conti di Lippe-Weissenfeld e dai principi di Schaumburg-Lippe.

Il 20 marzo 1895 il Principe di Lippe, Valdemaro, morì senza aver generato figli; il suo erede era il fratello Alessandro, che era però incapace di governare a causa di una malattia mentale. Per questo motivo venne disposta l'istituzione di una reggenza: con decreto emanato nel 1890 dallo stesso principe Valdemaro, e mantenuto segreto fino alla sua morte, si nominò reggente il principe Adolfo di Schaumburg-Lippe, cognato dell'imperatore tedesco Guglielmo II in quanto marito della sorella Vittoria di Prussia, e non il conte Ernesto di Lippe-Biesterfeld.

Questo atto venne però contestato dal conte Ernesto che avanzò delle pretese sulla reggenza; la dieta di Lippe confermò però il principe Adolfo nella sua posizione di reggente il 24 aprile 1895, in attesa di stabilire un accordo definitivo sulla questione.[1]

Reggenza di Lippe[modifica | modifica sorgente]

Un accordo venne raggiunto nel 1897, quando una commissione presieduta da re Alberto di Sassonia si dichiarò in favore delle richieste di Ernesto;[2] il principe Adolfo rassegnò quindi le dimissioni e venne rimpiazzato dal Conte di Lippe-Biesterfeld.

Nella sua carica di reggente, Ernesto venne snobbato dall'Imperatore di Germania, dopo che gli scrisse lamentandosi che gli ufficiali di stanza nel territorio di Lippe non salutavano i suoi figli, né si rivolgevano loro con gli appellativi di Altezze Serenissime, appropriati per i membri di una famiglia regnante, e che questo era il risultato di un ordine specifico del comandante generale della guarnigione di Detmold. Il telegramma inviato come risposta dal Kaiser fu il seguente:[3]

« Tua lettera ricevuta. Gli ordini del comandante generale sono stati emanati in accordo con i miei desideri e dietro mia richiesta. Al reggente ciò che è dovuto al reggente, e nulla più. Inoltre, io proibisco una volta per tutte il tono con cui hai ritenuto di scrivermi. »

Ernesto rimase reggente del Principato fino alla sua morte, avvenuta a Schloss Lopshorn; venne succeduto dal figlio Leopoldo come Conte di Lippe-Biesterfeld e Reggente di Lippe, prima che questo divenisse, quattro mesi più tardi, Principe di Lippe alla morte del principe Alessandro.

Matrimonio e discendenza[modifica | modifica sorgente]

Ernesto sposò la contessa Carolina di Wartensleben (1844-1905) il 16 settembre 1869 a Neudorf.[4] Dal matrimonio nacquero sei figli:

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Commendatore dell'Ordine della Croce d'Onore della Casa di Lippe - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Croce d'Onore della Casa di Lippe
Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera (Impero di Germania) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera (Impero di Germania)
Cavaliere dell'Ordine di San Giovanni del Baliaggio di Brandeburgo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Giovanni del Baliaggio di Brandeburgo

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Prince Adolf Confirmed as Regent, in "The New York Times", 25 aprile 1895, p. 5.
  2. ^ Lippe Succession Decided, in "The New York Times", 8 luglio 1897, p. 7.
  3. ^ Regent of Lippe dead, in "The New York Times", 27 settembre 1904, p. 9
  4. ^ Almanacco di Gotha, 141ª edizione, Justus Perthes, 1904, p. 53.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore:
Giulio di Lippe-Biesterfeld
Conte di Lippe-Biesterfeld
1884-1904
Successore:
Leopoldo IV di Lippe
Predecessore:
Adolfo di Schaumburg-Lippe
Reggente di Lippe
1897-1904

Controllo di autorità VIAF: 40162510