Lippe-Biesterfeld

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lippe-Biesterfeld fu una linea della Casata di Lippe che ricevette lo status sovrano il 25 ottobre 1905. La dinastia venne fondata dal conte Federico, che cedette Biesterfeld alla linea principesca di Lippe-Detmold il 24 maggio 1762.[1]

Il capo della famiglia ricevette il trattamento di Altezza Illustrissima (in lingua tedesca Erlaucht) a Detmold il 27 agosto e 1º ottobre 1844.[1]

Conti di Lippe-Biesterfeld[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito viene riportata la lista dei Conti di Lippe-Biesterfeld:

  1. Federico (1706-1781);
  2. Carlo (1735-1810);
  3. Ernesto (1777-1840);
  4. Giuglio (1812-1884);
  5. Ernesto (1842-1904);
  6. Leopoldo (1871-1949).

Il 25 ottobre 1905 il conte Leopoldo di Lippe-Biesterfeld divenne Principe di Lippe con il nome di Leopoldo IV.

Creazione del 1909[modifica | modifica wikitesto]

L'8 febbraio 1909 il titolo di Contessa di Biesterfeld venne ricreato per Armgard von Cramm (1883-1971) e i suoi discendenti; essa era la moglie del principe Bernardo di Lippe (1873-1934), fratello di Leopoldo IV. Il 24 febbraio 1916, Armgard ed i suoi due figli, Bernhard ed Ernst Aschwin vennero elevati al rango di Principi e Principesse di Lippe-Biesterfeld con il trattamento di Altezza Serenissima.[2]

Il 7 gennaio 1937, Bernhard sposò la principessa Giuliana dei Paesi Bassi e tutte le loro figlie (Beatrice, Irene, Margherita e Cristina) detengono il titolo di Principesse di Lippe-Biesterfeld.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Almanacco di Gotha, 141a edizione, Justus Perthes, 1904, p. 53
  2. ^ Almanacco di Gotha, 179a edizione, Justus Perthes, 1942, p. 79.