Edward Martyn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Edward Martyn (30 gennaio 18595 dicembre 1923) è stato un politico, attivista e drammaturgo irlandese, ultimo della ricca e cattolica famiglia Martyn di Tullira, una delle tribù di Galway.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Amico di William Butler Yeats e Lady Gregory con cui fondò il teatro letterario irlandese. Nel 1889, fondò con Yeats, The Abbey, che divenne un famoso teatro nazionale. Cugino e amico di George Moore (1852-1933), “prolifico romanziere, critico e polemista”. Il loro rapporto fu molto spesso conflittuale.

Primo Presidente di Sinn Féin (1904-1908), il movimento del partito repubblicano, che fondò insieme ad Arthur Griffith. Si oppose violentemente al dominio britannico in Irlanda, e fu al centro di un caso giudiziario nel 1905, a causa di una osservazione spontanea in cui affermava che “Tutti gli irlandesi che si univano all’esercito inglese dovevano essere fustigati”.

Morì nel 1923, celibe e dopo aver donato il suo corpo alla scienza e fu sepolto su sua richiesta in una misera tomba. Era parente dell’artista e scultore ungherese Ferenc Martyn.

Controllo di autorità VIAF: (EN59330883 · LCCN: (ENn50052470 · ISNI: (EN0000 0000 8138 777X · GND: (DE118782398 · BNF: (FRcb14584079g (data)
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie