Ebesfenorotunda triangolare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ebesfenorotunda triangolare
Triangular hebesphenorotunda.png
Tipo Solido di Johnson
J91 - J92 - J1
Forma facce 13 triangoli
3 quadrati
3 pentagoni
1 esagono
Nº facce 20
Nº spigoli 36
Nº vertici 18
Valenze vertici 4
Gruppo di simmetria Gruppo simmetrico C3v
Duale rombicosidodecaedro
Proprietà convesso

In geometria, l'ebesfenorotunda triangolare è uno dei solidi di Johnson (J92). È un solido che ha solo vertici di valenza 4, ma non è un solido archimedeo perché nei vertici incidono facce differenti:

  • in tre vertici incidono 3 triangoli e un pentagono;
  • in altri tre incidono 2 triangoli e 2 pentagoni;
  • in sei incidono 2 triangoli, un quadrato e un pentagono;
  • in altri sei incidono 2 triangoli, un quadrato e un esagono.

È in stretta relazione con l'icosidodecaedro, un solido archimedeo. La più evidente dimostrazione è il gruppo di tre pentagoni e quattro triangoli su un lato del solido. Se queste facce venissero allineate con un gruppo di facce corrispondente nell'icosidodecaedro, la faccia esagonale si troverebbe sul piano mediano tra due facce triangolari opposte dell'icosidodecaedro, una delle quali è quella opposta alla faccia esagonale nell'ebesfenorotunda triangolare.

L'ebesfenorotunda triangolare è l'unico solido di Johnson con facce di 3, 4, 5 e 6 lati.

Questo solido di Johnson non deriva dai solidi platonici o dai solidi archimedei.

Norman Johnson assegnò un nome ai solidi di Johnson e li descrisse nel 1966.

Uno sviluppo dell'ebesfenorotunda triangolare
matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica