Eatonville (Florida)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eatonville, Florida
city
Localizzazione
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Flag of Florida.svg Florida
Contea Orange
Amministrazione
Sindaco Bruce Mount[1]
Territorio
Coordinate 28°37′07″N 81°23′00″W / 28.618611°N 81.383333°W28.618611; -81.383333 (Eatonville, Florida)Coordinate: 28°37′07″N 81°23′00″W / 28.618611°N 81.383333°W28.618611; -81.383333 (Eatonville, Florida)
Altitudine 29 m (95 piedi) m s.l.m.
Superficie 2,9 km²
Abitanti 2 432 (2000)
Densità 838,62 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 32751
Prefisso 407
Fuso orario UTC-5
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Eatonville, Florida
Eatonville, Florida – Mappa
Sito istituzionale
Il municipio di Eatonville (307 E Kennedy Blvd[2])
L'indicazione stradale del municipio. Viene ricordato l'anno di fondazione della città: 1887 ("EST.", established, fondata)

Eatonville è una piccola città nella contea di Orange in Florida, nove chilometri a nord di Orlando.

È parte dell'area metropolitana di Kissimmee e della zona detta Great Orlando, la terza area urbana per popolazione dello Stato della Florida.

Nel 2004 la popolazione stimata all'Ufficio censimenti statunitense ammontava a 2.387 persone.[3]

È una delle prime città popolate interamente da persone di colore nate dopo la Proclamazione dell'emancipazione[4] nel 1863 e fu, tra queste, la prima ad essere annessa alla Confederazione il 15 agosto 1887.[5][6]

Zora Neale Hurston, la nota scrittrice dell'Harlem Renaissance, è cresciuta qui.

Eatonville è anche la città natale dell'ex giocatore di football americano David "Deacon" Jones.

Il pittore Jules Andre Smith realizzò una serie di dipinti che illustravano la vita della città negli anni trenta e quaranta.

Dal 1998 la città viene elencata nel National Register of Historic Places.[7]

Zora e Eatonville[modifica | modifica sorgente]

Il legame tra Zora Neale Hurston e la città è stato sempre molto stretto. La scrittrice non era nata qui: si era trasferita con la famiglia a Eatonville all'età di tre anni; ma ha amato questa comunità "come una parte di se stessa".[8]

Ogni inverno Eatonville organizza il Zora Neale Hurston Festival of Arts and Humanities. La comunità cittadina ha aperto nel gennaio 2004 una biblioteca che porta il suo nome.[9]. È presente anche un museo a lei intitolato: The Hurston.[10]

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Sebbene le fonti non sembrino d'accordo sulla data esatta e anche sull'anno di incorporazione della città nella Confederazione, il sito dell'amministrazione cittadina fornisce informazioni sugli eventi e sulle date.[11]

La città prende il nome da Josiah C. Eaton[12]. Eaton era un proprietario terriero bianco che, assieme ad un piccolo gruppo di colleghi, era disposto a vendere agli afroamericani terra sufficiente per costruire la futura città.

Va ricordato che nel romanzo della Hurston I loro occhi guardavano Dio viene presentata una breve panoramica della fondazione della città attraverso gli occhi di Janie Crawford, la protagonista. Il romanzo cita anche diversi luoghi della Florida che un estraneo non avrebbe potuto immaginare senza il romanzo.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

La superficie totale dell'area cittadina è di 2,9 km2, di cui 2,6 km2 di terra e il resto, 0,3 km2 (il 10%), ricoperto di acqua. Eatonville è infatti circondata da numerosi laghi. A nord Lake Jackson, Lake Sybelia, a ovest Lake Catherine, Lake Lalia e Park Lake, a sud Lake Bell.
Ad est è fiancheggiata dalla interstatale 4 (I-4.svg).

Demografia[modifica | modifica sorgente]

Al censimento del 2000[13] nella città risultavano 2.432 abitanti, 761 nuclei familiari e 548 famiglie.

La densità della popolazione era di 958,2 abitanti/km2.

Le unità abitative erano 858 con una densità media di 228 abitazioni/km2.

In base all'etnia si distinguevano: 89,31% di afroamericani, 7,5% di bianchi, lo 0,49% di nativi americani, 0,29% di asiatici, 1,56% appartenente ad altre etnie e lo 0,82% di etnia mista.
Gli abitanti di lingua spagnola o latino-americana di ogni etnia erano il 3,54% della popolazione.

I nuclei familiari erano 761 di cui il 35,5% con persone di età inferiore ai 18 anni conviventi; il 28,0% era costituito da coppie sposate, nel 37,6% il capofamiglia era donna e il 27,9% non erano famiglie.

Il 22,5% di tutte le unità familiari era individuale e nell'8,5% erano presenti persone di 65 anni e oltre.

Mediamente ogni unità familiare era composta da 2,92 persone, mentre per le famiglie la media era di 3,42 persone.

In base all'età il 33,6% degli abitanti avevano meno di 18 anni, l'8,8% era tra i 18 e i 24 anni, il 27,5% tra i 25 e 44 anni, il 19,6% tra 45 e 64 anni e il 10,4% avevano dai 65 anni in su.

L'età media era di 31 anni.

In base al sesso il rapporto era di 88,7 uomini ogni 100 donne.

Per ogni 100 donne con almeno 18 anni, gli uomini erano 81,3.

Il reddito medio per unità familiare nella città era di 29.457 $ e le entrate medie per famiglia erano di 31.042 $.

Il reddito medio maschile era di 21.719 $, mentre quello femminile ammontava a 21.328 $.

Il reddito pro capite era di 11.257 $.

Circa il 21,9% delle famiglie e il 25% della popolazione era sotto la soglia di povertà, di questi il 29,3% sotto i 18 anni e il 24,5% con almeno 65 anni.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Il sindaco Bruce Mount sul sito dell'amministrazione comunale
  2. ^ Blvd è abbreviazione di boulevard, Ave sta per avenue, St street. Il boulevard Kennedy è diviso in due dalla "interstatale 4" per cui si distingue una parte ovest (W) ed una est (E) dove al 307 si trova il municipio.
  3. ^ (EN) Le stime per la popolozione della città per il 2004 sul sito governativo per i censimenti (formato del file .xls)
  4. ^ La Proclamazione dell'emancipazione avvenne con l'emanazione di due decreti legge (executive orders) del Presidente degli Stati Uniti Abraham Lincoln, il 22 settembre 1862 e il primo gennaio 1863.
  5. ^ Sul sito dell'amministrazione cittadina: The oldest incorporated african american municipality in America e nello stemma della città: The town that freedom build est. (established) 1887. Vedi il (EN) Sito dell'amministrazione cittadina.
  6. ^ Non è l'unica città a rivendicare questo primato. Tra queste:
    *Princeville (North Carolina). Vedi: (EN) Joint resolution honoring the founders of the town of Princeville and acknowledging Princeville as the oldest incorporated black municipality on the north american continent (PDF), 23-06-1989, pp. 1. URL consultato il 21-08-2009.
  7. ^ (EN) National Register of Historic Places Listings - February 13, 1998. URL consultato il 21-08-2009.
  8. ^ Dalla prefazione (pag. XIII) di Alice Walker al volume: (EN) Robert E. Hemenway, Zora Neale Hurston: a literary biography, prefazione di Alice Walker, Champaign, IL, University of Illinois Press, 1980, pp. 371, ISBN 0-252-00807-3.. Il testo è parzialmente disponibile su Google Libri: (EN) Zora Neale Hurston: a literary biography  . URL consultato il 21-08-2009.
  9. ^ (EN) La biblioteca Zora Neale Hurston. URL consultato il 21-08-2009.
  10. ^ Il sito del museo: (EN) About The Hurston, 2008. URL consultato il 21-08-2009.
  11. ^ (EN) Storia della città sul sito comunale.
  12. ^ Il nome Joshia. Secondo la fonte riportata Josiah potrebbe essere in realtà Joshua. Vedi Google Libri: The Book lover's guide to Florida di Kevin M. McCarthy, Pineapple Press Inc, 1992, ISBN 1-56164-021-2.
  13. ^ I dati sono stati ripresi dal Sito governativo federale: (EN) Eatonville town, Florida - Census 2000 Demographic Profile Highlights, U.S. Census Bureau. URL consultato il 21-08-2009.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America