E. Alison Kay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

E. Alison Kay (Eleele, 19289 giugno 2008) è stata un'ambientalista e malacologa statunitense. Fu professore alla University of Hawaiʻi. Alison Kay è nota principalmente per il suo lavoro Hawaiian Marine Shells (1979).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Kay crebbe sull'isola di Kauai nel Territorio delle Hawaii; si diplomò presso la Punahou School nel 1946 e conseguì il suo prima B.A. presso il Mills College nel 1950[1]. Successivamente, nel 1952 conseguì un secondo B.A. e nel 1956 un M.A. presso la Cambridge University in qualità di studente del Programma Fulbright. Dopo la laurea, ritornò alla University of Hawaiʻi, dove completò la sua tesi nel 1957[1][2].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

La sua attività di ricerca si focalizzò sui molluschi marini della regione dell'Indo-Pacifico; inoltre, teneva regolarmente un corso in Tassonomia e Sistematica, oltre a uno in Biogeografia, all'interno del quale enfatizzava in particolare l'ecologia e la distribuzione dei molluschi insulari[3]. La sua tesi riguardava le conchiglie del genere Cypraea (in inglese cowrie shells) e la Cypraea alisonae fu così chiamata in suo onore[2].

La Kay credeva fortemente nell'educazione generale. Fino al 1982 fu assegnata al Dipartimento di Scienze Generali (dopodiché fu trasferita al Dipartimento di Zoologia) e fu una fra i più avvincenti lettori nei corsi tenuti fuori campus presso il Varsity Theater[4]. Negli ultimi anni, tenne un corso aperto al pubblico sulla Storia Naturale delle Isole Hawaii[2], per il quale curò un libro di testo nel 1994. Inoltre, prestò varie volte servizio come decano degli studenti laureati, capo dipartimento e membro del Senato di Facoltà[2]. Fu editor in chief del giornale Pacific Science e tenne questa posizione per più lungo tempo rispetto ad ogni altro, sovrintendendo a quasi ogni numero tra il 1972 e il 2000.

Attiva in molti progetti di carattere ambientale, contribuì alla fondazione della Save Diamond Head Association, condusse ricerche sugli effetti della bomba atomica nelle Isole Marshall e svolse attività pionieristiche di ricerca sui micromolluschi come indicatori per il biomonitoraggio.

La sua attività di ricerca sull'ecologia delle opihi (Cellana) aiutò a sviluppare la normativa statale che regolamenta e limita la raccolta di opihi[2].

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • 1978. Molluscan distribution patterns at Canton Atoll, Atoll Research Bulletin, n. 221:160-169.
  • 1979. Hawaiian Marine Shells: Reef and Shore Fauna of Hawaii, Section 4: Mollusca, B.P. Bishop Museum Press, Honolulu.
  • 1980. Little worlds of the Pacific: An essay on Pacific Basin biogeography, Harold L. Lyon Arboretum, University of Hawaii, Lecture No. 9, pagg. 1-40.
  • 1984. Patterns of speciation in the Indo-West Pacific, in Biogeography of the Tropical Pacific, Association of Systematics Collections and B.P. Bishop Museum, pagg. 15-31.
  • 1987. Endemism and evolution in Hawaiian Marine invertebrates (con S. Palumbi), Trends in Ecology and Evolution 2:183-186.
  • 1987. The Mollusca of Enewetak Atoll, Marshall Islands (con S. Johnson), in The Natural History of Enewetak Atoll, U.S. Dept. of Energy, Washington, D.C..
  • 1990. The Cypraeidae of the Indo-Pacific: Cenozoic phylogeny and biogeography, Bulletin of Marine Science, 47:23-24.
  • 1991. The marine mollusks of the Galapagos: Determinants of insular marine fauna, in Galapagos Marine Invertebrates, Plenum Press, New York, pagg. 235-252.
  • 1991. Shells of Hawaii (con Olive Schoenberg-Dole), University of Hawaii Press, Honolulu, ISBN 978-0-8248-1316-1.
  • 1994. A Natural History of the Hawaiian Islands: Selected Readings II, University of Hawaii Press, Honolulu, ISBN 978-0-8248-1659-9.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b "Family-placed obituary," Honolulu Advertiser, 19 June 2008
  2. ^ a b c d e "Isle scientist loved the environment," Honolulu Star-Bulletin, 12 June 2008
  3. ^ Homepage della facoltà presso la University of Hawaii
  4. ^ Robert M. Kamins and Robert E. Potter, Mālamalama: A History of the University of Hawaiʻi, University of Hawaiʻi Press, Honolulu, 1998, pp. 91-94.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Kay è l'abbreviazione standard utilizzata per le specie animali descritte da E. Alison Kay.

Consulta la lista dei nomi degli autori in zoologia

Controllo di autorità VIAF: 280131840