Cumulo (nube)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cumulo
GoldenMedows.jpg
Cielo con molti cumuli poco sviluppati
Abbreviazione Cu
Genere Cumulus
Altitudine base della nube: circa 1 000[1] m
 

Il cumulus o cumulo è una nube a piccolo o medio sviluppo verticale, che si presenta come una piccola torre o cavolfiore; essa ha base piatta o convessa a seconda dello sviluppo verticale.

I cumuli si formano a causa delle correnti convettive create dalla radiazione solare e in genere sono indice, se poco sviluppate, di tempo stabile. Però alcune volte queste nubi si sviluppano molto in verticale formando i cumuli congesti che possono provocare rovesci anche forti e che sono lo stadio del cumulo prima della trasformazione a cumulonembo. Se le correnti ascensionali sono molto intense, alla sommità del cumulo congesto si può scorgere un piccolo cappuccio, denominato "pileus", indicatore di estrema instabilità atmosferica e precursore di intensi temporali.

I cumuli, come tutte le nubi a sviluppo verticale, sono indice di aria instabile.

Varie specie:

Galleria immagini[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ la quota della sommità può variare

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

meteorologia Portale Meteorologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di meteorologia