Corsia preferenziale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Corsia riservata a tram, bus e taxi a Milano

La corsia preferenziale è una parte della carreggiata stradale che viene riservata al transito dei mezzi di trasporto pubblico.[1]

Le corsie preferenziali, o corsie riservate al trasporto pubblico, trovano fondamento negli articoli 3 e 7 del Codice della Strada. [2][Solo in Italia]

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Il boom del traffico automobilistico privato che ha caratterizzato il secondo dopoguerra ha indotto in numerose città di tutto il mondo la necessità di ricorrere a soluzioni per evitare l'imbottigliamento dei mezzi pubblici e la congestione di auto nei centri storici urbani.

Alcune fra le prime corsie preferenziali derivavano dalla trasformazione di sedi tranviarie , situate spesso al centro dei viali delle città: tali sedi originariamente in terra battuta, sono state asfaltate o selciate, delimitate da strisce gialle o da piccoli marciapiedi specialmente in corrispondenza delle fermate, e destinate al solo transito di mezzi pubblici (autobus, filobus, taxi e tram).[1]

Gli anni settanta, quelli della crisi petrolifera e dell'austerity[senza fonte], sono stati caratterizzati dal proliferare di corsie preferenziali caratterizzate da segnaletica orizzontale specifica. Sono state dunque istituite corsie nello stesso senso di marcia veicolare della strada, coì come corsie contromano rispetto al senso di marcia, per minimizzare le possibili interferenze longitudinali ed invasioni da parte di automobilisti indisciplinati.

Successivamente arrivavano i cordoli per delimitare le corsie preferenziali ed impedire anche il fenomeno del parcheggio lungo tali percorsi; tale fenomeno li renderebbe infatti inefficaci.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) The Use of Bus Lanes by Motorcycles (dal Traffic Advisory Leaflet 2/07, Department for Transport, Regno Unito)
  2. ^ [1] Codice della Strada (Sito Ministero dei Trasporti)
  3. ^ (EN) McNaughton, Maggie, 1779 cheats spotted in single morning using bus lanes, The New Zealand Herald, 3 ottobre 2006. URL consultato il 22 settembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti