Contea di Floyd (Kentucky)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Contea di Floyd
contea
Localizzazione
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Flag of Kentucky.svg Kentucky
Amministrazione
Capoluogo Prestonsburg
Data di istituzione 1800
Territorio
Coordinate
del capoluogo
37°40′14.45″N 82°46′33.01″W / 37.670679°N 82.775836°W37.670679; -82.775836 (Contea di Floyd)Coordinate: 37°40′14.45″N 82°46′33.01″W / 37.670679°N 82.775836°W37.670679; -82.775836 (Contea di Floyd)
Superficie 1 024 km²
Abitanti 42 441 (2000)
Densità 41,45 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC-5
Cartografia
Contea di Floyd – Mappa

La Contea di Floyd (in inglese Floyd County) è una suddivisione amministrativa dello Stato del Kentucky, negli Stati Uniti. La popolazione al censimento del 2000 era di 42 441 abitanti. Il capoluogo di contea è Prestonsburg.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La contea di Floyd è nata il 13 dicembre 1799, quando l'assemblea generale dello Stato del Kentucky approvò una legge col la quale si scorporavano dei territori dalle contee di Fleming, Montgomery e Mason, allo scopo di riunirle e formare la quarantesima contea statale, battezzandola in onore del pioniere James John Floyd; ufficialmente la legge entrò in vigore il 1º giugno 1800. Prestonsburg, principale città della contea, fu una roccaforte confederata durante la guerra civile; nei suoi dintorni si svolsero due combattimenti: la battaglia di Ivy Mountain (8 novembre 1861) e la battaglia di Middle Creek (10 gennaio 1862), entrambe vinte dall'esercito unionista.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America