Claudio Calia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Claudio Calia (Treviso, 29 dicembre 1976) è un fumettista italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Il suo esordio fumettistico risale al 1990, nella fanzine autoprodotta Mirror.

Nel 1998, si diploma al liceo artistico di Treviso S. Caterina.

Antonio Negri Illustrated: Interview in Venice
Antonio Negri Illustrated: Interview in Venice

Con Niccolò Storai e Massimo Perissinotto (Treviso 1966) è tra i curatori e autori dell'antologia Lucio Fulci - poeta del macabro (Nicola Pesce Editore, 2006).

Insieme a Emiliano Rabuiti ha curato le sette antologie prodotte da Radio Sherwood in occasione del festival annuale, comparendo anche come autore con proprie storie a fumetti: Comix against Global War (autoprod. 2004), Vite Precarie (autoprod. 2005), Fortezza Europa (Coniglio Editore, 2006), Resistenze - Cronache di ribellione quotidiana (BeccoGiallo, 2007), ZeroTolleranza (BeccoGiallo, 2008), Sherwood Comix - Immagini che producono azioni (Nicola Pesce Editore, 2009) e Global Warming (NdA Press, 2010).

Il suo primo libro realizzato come autore completo è Porto Marghera - La legge non è uguale per tutti (BeccoGiallo, 2007), vincitore del premio Carlo Boscarato 2007 nella categoria "miglior libro".

Nel 2008 escono È primavera - Intervista a fumetti a Antonio Negri (BeccoGiallo, 2008) e Caro Babbo Natale..., scritto da Luana Vergari (Black Velvet Editrice, 2008).

Nel 2009 partecipa all'antologia di narrativa horror La sete - 15 vampiri italiani (Coniglio Editore, 2009), a cura di Alberto Corradi e Massimo Perissinotto e nel 2010 partecipa al volume antologico a fumetti Calavera: Apocrypha, tributo reso da vari autori italiani al personaggio di Calavera creato da Enrico Teodorani (creatore anche della più famosa Djustine).

Dopo qualche anno di "silenzio" a gennaio 2012 esce il suo nuovo libro: Piccola cucina cannibale, un progetto poetico musicale a fumetti con Lello Voce e Frank Nemola, progetto vincitore del Premio Napoli nel dicembre dello stesso anno.

Riprende l'attività per Becco Giallo editore realizzando Dossier TAV, una questione democratica (novembre 2012) e Piccolo Atlante Storico Geografico dei Centri Sociali Italiani (febbraio 2014).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]